Unicredit, sinergia sul terzo settore per la crescita del Paese e del Sud

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Foyer del Teatro San Carlo di Napoli è stata la cornice dell’incontro “Insieme, Possiamo. Le sfide del Mezzogiorno”, appuntamento organizzato da UniCredit e UniCredit Foundation per promuovere la sinergia tra Terzo settore e finanza in modo da incentivare la ripartenza economica e sociale del sud Italia. In quest’ottica rafforzare la partnership tra pubblico, privato e no profit può essere una chiave per sfruttare maggiormente le potenzialità di un comparto che mostra segnali di crescita nel Paese e di conseguenza capacità di creare posti di lavoro. I dati parlano chiaro: l’espansione negli ultimi 15 anni del Terzo settore ha portato oggi al coinvolgimento di oltre 360mila istituzioni, 5,5 milioni di volontari e impiega oltre 860mila dipendenti. In particolare è proprio la Campania, tra le regioni del sud, a far registrare l’incremento maggiore del tasso di crescita. Un +48% rispetto al 2011 che porta in dote un aumento dell’occupazione nel settore del 76%.
“Due anni difficili di pandemia e il contesto economico attuale rischiano di aggravare le situazioni di disagio nel Paese. Come UniCredit crediamo di avere una responsabilità sociale che va ben oltre il finanziamento” afferma Andrea Orcel, Amministratore Delegato e responsabile per l’Italia di UniCredit. “L’obiettivo – spiega Orcel – è quello di rispondere ai bisogni delle comunità che serviamo e che hanno maggiore necessità del nostro aiuto. Questo approccio è fondamentale per realizzare il nostro scopo e ci impegna a dialogare sempre di più con il Terzo settore per trovare insieme nuove opportunità di collaborazione e sostenere al meglio le fasce più deboli della popolazione”.
“I temi del Pnrr e della realizzazione dei progetti sono molto importanti per creare opportunità di crescita e miglioramento dei servizi nel Mezzogiorno – sostiene invece il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi -. Il Terzo settore rappresenta un motore di partecipazione di lavoro, è un’opportunità per dare una risposta nei servizi, nel welfare e nell’educazione dove non può arrivare il pubblico. La compartecipazione del terzo settore è fondamentale e Napoli è un grande laboratorio su questo”.
L’inquilino di Palazzo San Giacomo e l’Ad Orcel hanno aperto l’appuntamento del San Carlo dopo i saluti introduttivi del Responsabile Unicredit per il sud, Ferdinando Natali. A seguire il dialogo con Giuseppe Tessitore, Presidente del Banco Alimentare della Campania, organizzazione beneficiaria di una donazione da 510 mila euro da parte di UniCredit Foundation. Infine la tavola rotonda, durata poco meno di un’ora, dove si è discusso di prospettive per il futuro e di spazi di collaborazione tra pubblico, privato e Terzo settore. Hanno partecipato, assieme ai già citati Manfredi e Orcel, anche Ernesto Albanese, Presidente de L’Altra Napoli Onlus, Carlo Palmieri, CEO Pianoforte Holding SpA & Presidente ITS Moda Campania, Giorgio Ventre, Direttore Scientifico Apple Developer Academy e Angelica Viola, Presidente della Cooperativa Sociale L’Orsa Maggiore.

– foto: Xc9/Italpress

(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com