SARA’ IN ROSA IL PROGETTO “UN CALCIO PER LA PACE”

Sedici ragazze nate nel 2004 provenienti dallo Stato di Israele saranno ospiti della Repubblica di San Marino dal 28 al 31 agosto nell’ambito del progetto “Un Calcio per la Pace”, sostenuto dalla FSGC in collaborazione con la UPF (Universal Peace Federation) San Marino. L’iniziativa, che intende utilizzare il calcio come strumento di pace e di integrazione per la regione medio-orientale, giunge quest’anno alla sua quarta edizione, la terza ospitata in territorio sammarinese.
Rispetto agli appuntamenti precedenti, la novità più evidente di quest’anno è che sarà il calcio declinato al femminile – e non al maschile – a ricoprire il ruolo di assoluto protagonista. Il pallone sarà infatti chiamato a fare da strumento di amalgama fra le ragazze medio-orientali (8 delle quali di religione ebraica e 8 di religione musulmana) che saliranno sul Titano, ma anche fra esse e le coetanee sammarinesi che saranno al loro fianco – con il compito di fare anche gli onori di casa – nel corso di questa esperienza.
Il programma è ricco. Le ragazze israeliane – accompagnate sul Titano, fra le altre figure, anche da due parlamentari israeliani di cultura araba – arriveranno a San Marino martedì 28 agosto e il giorno seguente si recheranno in visita prima alla Casa del Calcio di Montecchio, poi al centro storico di San Marino.
Quindi, in compagnia delle “colleghe” sammarinesi, faranno rotta al campo di Faetano per il primo degli allenamenti in programma. Giovedì sarà il giorno dedicato all’udienza dagli Ecc.mi Capitani Reggenti Matteo Ciacci e Stefano Palmieri, prima di tornare a Faetano per il secondo allenamento.
Venerdì 31 saranno di nuovo in visita al centro storico, poi presenzieranno alla cerimonia di apertura della Special Cup ed infine, a Faetano, prenderanno parte al Summer Women’s Football Festival, secondo appuntamento di una festa del calcio femminile che questa estate era già andata in scena – ma a Montecchio – lo scorso 27 luglio e che, sommata alla Giornata del Calcio Femminile del 26 maggio, diventa il terzo evento post stagionale organizzato quest’anno dalla FSGC per la promozione del calcio in rosa di San Marino. Tornando al progetto “Un Calcio per la Pace”, oltre ai momenti istituzionali e a quelli più squisitamente calcistici, per le ragazze sammarinesi e per le loro ospiti non mancheranno occasioni conviviali e di svago utili per la nascita di legami di amicizia che possano essere trasferiti – è questo il senso profondo del progetto – anche in una dimensione più ampia, al di là di ogni differenza culturale o religiosa.
(ITALPRESS).