Tributi per i danni alle attività abruzzesi per il maltempo del 2019

Corigliano Calabro, l'arrivo del ciclone NUMA che si è formato nel Mare Ionio e si sta abbattendo soprattutto sulle coste ioniche calabresi con mareggiate, venti forti fino a 120 km/h e forti piogge. È un evento raro, molto probabilmente dovuto al cambiamento climatico. 17/11/2017, Corigliano Calabro, Italia ( - 2017-11-17, Alfonso Di Vincenzo / ipa-agency.net) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

PESCARA (ITALPRESS) – Il servizio Opere marittime della Regione Abruzzo, nella veste di soggetto attuatore per gli interventi di Protezione Civile, ha designato i Comuni quali organi istruttori per la concessione di contributi per il ristoro dei danni subiti dalle attività per eventi metereologici di ottobre e novembre 2019. A seguito della ricognizione effettuata dai Comuni, la Protezione Civile ha quantificato in 551.370,08 euro il fabbisogno per il ripristino dei danni. Infatti, ai sensi del DPCM 20.05.2021, l’ordinanza della Protezione Civile ha fissato il limite di 20.000 euro quale contributo assegnabile ad ognuna delle 31 attività economiche e produttive individuate.
Inoltre, ai sensi della L.R. 10/2020, art. 12, comma 6, sono a disposizione ulteriori risorse pari a un milione di euro a sostegno dei titolari di concessioni demaniali per eventi meteomarini dello stesso periodo del 2019. Nei prossimi giorni, una volta provveduto alla relativa iscrizione in bilancio, verrà pubblicato l’avviso pubblico al fine di individuare i soggetti beneficiari e garantire l’erogazione entro il 2022.

Foto: agenziafotogramma.it

(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com