Bryan Adams e le vite “On the Road” star nel Cal Pirelli 2022

MILANO (ITALPRESS) – Cher, Iggy Pop, Jennifer Hudson e Rita Ora. La cantante americana Normani, Kali Uchis, la cantautrice e produttrice Grimes, il rapper di origini cinesi Bohan Phoenix, la cantautrice e chitarrista St Vincent, la rapper Saweetie. E Bryan Adams, che è anche l’autore di tutti gli scatti. Sono questi i volti del calendario Pirelli 2022, che torna dopo un anno di stop per la pandemia. “On the road” è il titolo scelto per l’edizione 2022 di the Cal, il perché l’ha spiegato lo stesso Adams: “C’è una simbiosi perfetta, tra noi musicisti che siamo sempre per strada, proprio come i pneumatici Pirelli. On the road è ciò che faccio da 45 anni ha spiegato – il tour è la mia vita” come quella degli artisti scelti, che insieme hanno già collezionato 250 anni in tour. Citando Apocalypse Now, Adams ha spiegato meglio questa dipendenza da Tour: “Un soldato racconta di essere stato nella giungla e ogni giorno che era nella giungla voleva tornare a casa, ma ogni giorno che era a casa voleva tornare nella giungla… È un po’ quello che succede a noi musicisti. Abbiamo questa dipendenza per cui una volta che sei stato in tour, ci torni e ci ritorni”.
Proprio in tour, il cantautore canadese ha sviluppato questa nuova carriera da fotografo, in quadrando nel suo obiettivo tra gli altri, il collega Mick Jagger, John Boyega, Naomi Campbell e persino la Regina Elisabetta, che ha ritratto in occasione del suo Golden Jubilee. Ritratti apparsi su Vogue, Vanity Fair e GQ, e anche in alcuni volumi, tra cui spiccano Wounded: The Legacy of War, un progetto sui veterani di guerra britannici feriti (2013), e Homeless, pubblicato nel 2019. Il The Cal 2022 è contenuto nella custodia di un Lp in vinile. A fianco dei ritratti, Adams ha anche lavorato ad una serie di scatti di natura morta che accompagneranno i ritratti per sviluppare la storia On the Road. Un elemento in più per il The Cal 2022. I mesi del calendario si susseguono con oltre 160 pagine e più di 70 scatti, tra ritratti e still: dal risveglio in albergo di St. Vincent (il cui volto appare anche sulla copertina del volume), al giorno di pausa a bordo piscina di Kali Uchis, dal check out verso un altro viaggio di Saweetie al backstage di Cher, dal riposo di Normani prima delle prove del suono all’arrivo a teatro di Jennifer Hudson, dai momenti prima dello show di Iggy Pop (immortalato anche sulla quarta di copertina) a Grimes all’interno dello studio di registrazione, da Bohan Phoenix che rientra in hotel dopo la sua performance a Rita Ora dopo lo show.
“Non ricordo com’è cominciata questa parte della mia vita. Scatto foto da 30 anni, ho fatto copertine di album musicali e video musicali. Fotografia e musica, sono ambiti completamente diversi. Di questo calendario, vorrei fosse ricordata la copertina, è molto iconica”. Adams arrivando a Milano nei giorni scorsi, proprio per presentare il calendario, è risultato positivo al Covid, non ha quindi potuto partecipare all’evento. “Non mi aspettavo un lancio non il Covid, ma è andata così. Sto abbastanza bene, ho ancora qualche sintomo, ma credo passerà tra un paio di giorni” ha aggiunto. Anche perché l’agenda dell’artista è fitta, a marzo infatti uscirà il suo 15esimo album.
Tornando al calendario, le star sono state fotografate in diverse location tra Los Angeles (al centrale Palace Theatre, fondato 110 anni fa, dove si sono esibiti anche Harry Houdini, Fred Astaire e Rita Hayworth, ed il famoso hotel Chateau Marmont di Hollywood, sul Sunset Boulevard) e all’hotel La Scalinatella Hotel di Capri. Entusiasta del progetto, anche Marco Tronchetti Provera a capo di Pirelli: “Brian Adams è un artista e un visionario, ha fatto cose incredibili per realizzare questo calendario. Lo ringrazio per essere qui – ha spiegato – anche io sono stato on the road per molto tempo, ma c’è sempre qualcosa da dare o imparare, questo è il privilegio di guidare quest’azienda”. Per Pirelli poi il calendario 2022 “è particolarmente importante poiché coincide con i 150 anni di vita dell’azienda” ha dichiarato Tronchetti Provera, presentando anche il logo speciale dedicato alla ricorrenza. Anche se alcune icone della musica avevano già posato per i precedenti Calendari Pirelli (tra cui Bono, Jennifer Lopez, Sean “Diddy” Combs, Yoko Ono e Patti Smith), questa è la prima volta in cui la musica rappresenta l’unico tema del Calendario. Adams ha cercato di carpire l’intensità e il fascino del tour musicale per gli artisti, e al contempo la noia e la solitudine, anche se “immersi – come ha spiegato lui – nella fantasia. Ho provato a rappresentarne alcuni aspetti” spiega Adams. “Quando crei queste immagini, provi e generi cose che certamente riguardano il concetto ‘on the road’, ma che sono anche immagini che creano fantasia. Avresti bisogno di un book per ciascuna persona per potere raccontare tutta la storia, ma qui si tratta di uno sguardo, e di uno sguardo interessante, di ciascun artista”.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com