Malta, nuovi aiuti per le imprese colpite dalla pandemia

LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS/MNA) – Il primo ministro maltese Robert Abela e il ministro delle Imprese Miriam Dalli hanno annunciato un nuovo pacchetto di aiuti da 20 milioni di euro per le imprese colpite dalla pandemia.
Abela ha affermato che gli obiettivi del pacchetto sono di aiutare le imprese a pagare l’affitto, le bollette e la copertura di altri costi e di incentivare gli investimenti e la crescita.
Dalli ha augurato che le misure di sostegno diretto intese a iniettare liquidità e gli incentivi sono mirati a stimolare l’attività economica incoraggeranno a lungo termine le imprese ad adottare modelli commerciali sostenibili.
Il pacchetto di aiuti da 20 milioni include un’estensione dei regimi di affitto del 50% oltre all’assistenza fornita nel 2020; il regime di sostegno all’energia elettrica, che sovvenziona il 50% delle bollette, sarà riemesso per giugno – agosto 2021; una sovvenzione di 1.000 euro per le imprese che rimarranno chiuse dopo il 10 maggio; una schema di incentivi che coprirà i costi di consulenza fino a 5.000 euro e fino a 10.000 euro per supportare l’implementazione di nuove iniziative imprenditoriali; ulteriore sostegno del 20% sotto forma di crediti d’imposta; estensione del periodo entro il quale potranno essere utilizzati i 78,4 milioni di euro di crediti d’imposta già concessi; incisiva intensità degli aiuti sotto forma di contributi finanziari fino a 50.000 euro e un’estensione di tre anni dei certificati fiscali che scadranno nel periodo 2021-23.
Il primo ministro maltese Robert Abela ha dichiarato che finora il governo ha sborsato quasi mezzo miliardo di euro per aiutare le imprese e garantire i posti di lavoro. Ha aggiunto che questo include €455 milioni in supplementi salariali di cui hanno beneficiato circa 100.000 lavoratori, pari alla metà della forza lavoro nel settore privato.
Sottolineando che Malta è uno dei tre paesi dell’UE che hanno registrato una crescita dell’occupazione, Abela ha affermato che il paese è sulla strada della ripresa e spera che nelle prossime settimane “le persone non solo possano andare avanti con il proprio lavoro ma anche godersi la vita”.
Secondo il premier, le previsioni per l’estate sono positive, aggiungendo che “il numero di prenotazioni è incoraggiante. Qualche settimana fa, aveva avvertito che il paese non sarebbe sopravvissuto a un’altra estate senza turisti, però oggi ha suonato una nota ottimista. “Credo che avremo una buona estate, un’ottima estate”, ha detto.
(ITALPRESS).