Sciacca d’argento nell’endurance ai Mondiali di apnea indoor

BELGRADO (SERBIA) (ITALPRESS) – Buon esordio degli azzurri all’11esimo Mondiale CMAS di apnea indoor di Belgrado, dove nella prima giornata di gare hanno subito conquistato un argento. Merito di Angelo Sciacca che, nell’endurance 16×50 m, con il tempo di 10’28″31, si è arreso soltanto al russo Denis Arshanov, oro con 9’58″00. Ha completato il podio un altro atleta russo, Mikhail Lapshin, terzo in 10’47″30. Per l’atleta siciliano si tratta dell’ennesima medaglia conseguita in una specialità che lo vede sempre grande protagonista. Nell’altra competizione in programma, ovvero quella di apnea dinamica senza attrezzi, da segnalare l’ottimo quarto posto conquistato da Cristina Francone che, con la distanza di 162,60 m, ha sfiorato di pochissimo il podio, dominato dalla croata Mirela Kardasevic, autrice di 191,00 metri. Alle sue spalle le polacche Magdalena Solith-Talanda e Julia Kozerska, rispettivamente, seconda e terza con le distanze di 189,45 e 169,60 metri. Il Mondiale proseguirà domani con la competizione di apnea dinamica con pinne. Per l’Italia scenderanno in acqua Livia Bregonzio, che quest’oggi, purtroppo, non è riuscita a chiudere il protocollo di uscita, e Cristina Francone.
(ITALPRESS).