Sbloccati lavori per la viabilità, firmati contratti

nella foto il viceministro delle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, a Vicari, con alcuni sindaci del comprensorio

“Oggi a Vicari, firmati i contratti di affidamento dei lavori di alcuni lotti della Palermo-Agrigento”. Ad annunciarlo il viceministro delle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, che a Vicari, nel palermitano, presso il Teatro della Libertà, ha firmato dei contratti di affidamento dei lavori, da parte di CMC, di alcuni lotti della strada statale 121 Palermo-Agrigento. Erano presenti alcuni sindaci del comprensorio.

“Un altro segnale concreto, la risposta tangibile ad un territorio che da anni assiste a cantieri fermi e che ha sopportato fin troppi disagi – sottolinea Cancelleri -. In visita con Danilo Toninelli, qualche mese fa, ho promesso al Sindaco di Vicari, che proprio qui sarei tornato per dare una bella notizia e oggi sono davvero contento di essere riuscito a mantenere quella promessa. Ringrazio Cmc, Anas e le imprese che insieme ai sindaci di questo meraviglioso territorio sono sempre rimasti compatti per riuscire tutti a raggiungere l’importante risultato di oggi! A breve inizieranno i lavori e presto questi cantieri consegneranno uno stato normale alla viabilità”.

“La collaborazione tra le istituzioni è l’unica strada che porta ad importanti traguardi – aggiunge il Viceministro -. Il buon senso di lavorare ogni giorno per il bene dei cittadini!”.

Cancelleri si è poi spostato in località Petrusa, nell’agrigentino, per il varo del Ponte Petrusa, sulla Caltanissetta-Agrigento, la Strada degli scrittori.

“Oggi si sono conclusi i lavori di varo del Ponte Petrusa ad Agrigento – dichiara con soddisfazione Cancelleri -. Da settimane manifesto grande attenzione per la provincia di Agrigento e periodicamente torno per dimostrare che sono determinato a mantenere ogni promessa fatta”.

“Era un ponte – spiega – che da tre anni era stato dismesso, il cemento non era più buono, così era stato demolito e si aspettava la ricostruzione. Era tutto fermo. I cittadini indignati erano scesi in piazza, insieme a preti, sindaci e parti sociali per accendere i riflettori su un’opera importante”.

“Adesso – sottolinea Cancelleri – siamo riusciti a fare riprendere i lavori. Voglio ringraziare l’Anas e l’azienda che sta eseguendo i lavori. Lo Stato c’è”. “Tra fine primavera ed i primi giorni dell’estate – aggiunge il viceministro – riapriamo la strada al traffico, alla normale viabilità. Risultati, fatti, non chiacchiere”.
(ITALPRESS).