Puglia, Crimi “Ok a ingresso M5S in giunta, ora voto iscritti”

VITO CRIMI MOVIMENTO 5 STELLE

ROMA (ITALPRESS) – “Mentre assistiamo a una crisi di Governo assurda, causata da scelte irresponsabili, altrove la politica continua a lavorare e a costruire nell’interesse dei cittadini. Accade in Puglia, dove a seguito delle elezioni regionali i consiglieri eletti del MoVimento 5 Stelle hanno deciso di avviare un confronto costruttivo con il presidente della Regione Emiliano e la sua maggioranza. Un confronto basato su temi e programmi”.
Lo scrive su Facebook il capo politico del M5S Vito Crimi.
“E’ stata una decisione ponderata, che ho ritenuto di autorizzare perchè frutto della volontà di incidere maggiormente nella vita della comunità pugliese dopo la prima esperienza del MoVimento in Consiglio regionale, ed orientata verso obiettivi comuni e perseguibili per i cittadini di tutta la Puglia.
I nostri consiglieri regionali hanno chiesto di mettere al primo posto i cittadini pugliesi e le loro esigenze, e per questa ragione hanno iniziato a costruire un percorso di dialogo finalizzato a realizzare interventi che il Movimento ha sempre promosso. Certo, dall’opposizione si possono portare avanti le proprie battaglie, ma per quanto giuste e condivisibili esse siano la possibilità di incidere concretamente è ridotta”.
“Il confronto tra le due parti è avvenuto nel corso di numerosi incontri, durante i quali sono stati individuati gli interventi da realizzare fin da subito e quelli sui quali lavorare in sinergia. Una sinergia grazie alla quale sono già stati ottenuti dei risultati concreti, tangibili, a partire dall’approvazione nella Legge di Bilancio regionale dell’emendamento che ha eliminato il passaggio del comparto irriguo dai Consorzi di Bonifica ad Acquedotto Pugliese. Un passaggio contro il quale ci siamo sempre battuti, ritenendolo incostituzionale e tale da comportare un vero e proprio salasso sul costo dell’acqua. Non potevamo permettere che gli agricoltori pagassero per colpe non loro” continua Crimi.
“Il nostro gruppo consiliare ha adesso la possibilità di incidere maggiormente, entrando sia in maggioranza che nella giunta. Contestualmente, ai nostri consiglieri è stato proposto un incarico da assessore regionale.
La scelta sarà sottoposta al voto degli iscritti, che avverrà tra alcuni giorni. Tuttavia, è dall’atto della formazione della giunta pugliese che la giunta è priva di un assessore, e questa situazione non fa il bene dei cittadini pugliesi. Pertanto ho autorizzato i nostri consiglieri ad accettare la proposta, con riserva. Il voto dei nostri iscritti in Puglia potrà poi confermare o meno questa scelta, e la loro decisione sarà insindacabile” conclude Crimi.
(ITALPRESS).