Presentata a Fermo 1^ prova paralimpica e per non vedenti

FERMO (ITALPRESS) – Al Palazzo dei Priori di Fermo è stato tolto ufficialmente il velo alla Prima Prova Nazionale di scherma paralimpica e per non vedenti in programma sabato 11 e domenica 12 dicembre. L’evento, che si terrà sulle pedane installate presso la Palestra Comunale di via Leti, è stato presentato in una conferenza stampa che ha sancito l’abbraccio alla scherma paralimpica italiana da parte della città marchigiana, dove subito dopo la conclusione del weekend di gare, a partire da lunedì, la Nazionale azzurra sosterrà il primo allenamento collegiale dopo i Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. Così il Consigliere federale Alberto Ancarani: “Ringrazio l’Amministrazione Comunale di Fermo e il Comitato organizzatore per essersi fatti carico, con entusiasmo ed efficienza, di un doppio grande evento per la nostra Federazione. La Prima Prova Nazionale di scherma paralimpica e per non vedenti e il successivo ritiro della Nazionale Paralimpica rappresentano appuntamenti di notevole importanza. In pedana ci saranno i migliori atleti italiani e tanti giovani emergenti che si stanno affacciando al nostro sport. Il settore paralimpico è in grande crescita e non meno attenzione viene rivolta alla scherma per non vedenti che proprio l’Italia sta promuovendo a livello internazionale”, ha sottolineato il consigliere Ancarani.
“Sono orgoglioso che la nostra regione quest’anno sia la culla dello sport paralimpico – ha poi sottolineato il Presidente del Comitato regionale Federscherma Marche, Stefano Angelelli -. Cominciamo qui a Fermo, a maggio ospiteremo un’altra Prova Nazionale ad Ancona e poi i Campionati Italiani di giugno a Macerata. Una stagione di grandi impegni”. Carlo Millevolte, Presidente dell’Accademia della Scherma Fermo che guida il Comitato organizzatore, ha aggiunto: “Sono profondamente grato al Comune e agli Uffici federali per il costante sostegno che ci ha permesso di ospitare non soltanto la gara del fine settimana ma anche il ritiro della Nazionale. E’ un piacere e un onore ospitare gli azzurri nella nostra città”. Concetti ribaditi dall’Amministrazione fermana, rappresentata dall’Assessore comunale allo Sport, Alberto Scarfini, e guidata dal Sindaco Paolo Calcinaro, che ha portato il proprio saluto. In conferenza stampa sono intervenuti anche Fabiano Alessandrini, presidente dell’Azienda STEAT che si occuperà del traporto degli atleti, e gli schermidori “di casa” Michele Massa, fresco di podio nel fioretto alla prova di Coppa del Mondo Paralimpica a Pisa, e Simone Giacomelli, che domenica debutterà nella gara per non vedenti. Da entrambi gli atleti è stato lanciato un importante messaggio “alle famiglie, affinchè intraprendano, con sempre più coraggio e determinazione, la sfida culturale dello sport paralimpico, portando i propri figli nelle palestre di tutta Italia”.
Ora è tempo di salire in pedana. Le competizioni prenderanno il via sabato 11 con le gare di fioretto e sciabola, sia al maschile che al femminile, divise ovviamente per categorie (A, B, C secondo le classificazioni stabilite). La domenica sarà invece dedicata alla spada e alle prove per non vedenti di spadisti e spadiste. Al termine delle gare che nel weekend apriranno ufficialmente la stagione agonistica italiana 2021/2022, Fermo resterà il cuore della scherma paralimpica ospitando il primo allenamento collegiale della Nazionale azzurra dopo i Giochi di Tokyo 2020. Gli azzurri, di stanza presso l’Hotel Villa Nazareth, si alleneranno nella Palestra Comunale di via Leti da lunedì 13 a giovedì 16 dicembre. Alla presenza del Coordinatore della Nazionale Paralimpica, Dino Meglio, e dei Responsabili d’arma Marco Ciari (sciabola), Francesco Martinelli (spada) e Simone Vanni (fioretto), lavoreranno nel ritiro marchigiano 16 atleti.
Risponderanno alla convocazione Matteo Betti, Alessia Biagini, Sofia Brunati, Rebecca D’Agostino, Matteo Dei Rossi, Sofia Della Vedova, Edoardo Giordan, Emanuele Lambertini, Veronica Martini, Michele Massa, Andreea Mogos, Elisa Molteni, Alberto Morelli, Gianmarco Paolucci, Rossana Pasquino e Beatrice Vio. Con gli azzurri a Fermo anche i preparatori atletici Giuseppe Cerqua e Michele Mariotti, i fisioterapisti Christian Lorenzini e Giulia Talluri e il tecnico delle armi Antonio Aiello.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com