Motto Viareggio vince la prima tappa della Serie A1

CUNEO (ITALPRESS) – Se tutti gli appassionati lo considerano il campionato più bello del mondo, un motivo ci sarà. Le grandi stelle della Ginnastica Ritmica italiana, campionesse straniere del calibro di Alina Harnasko, Anastasiia Salos, Ekaterina Vedeneeva (che hanno preso parte ai Giochi Olimpici di Tokyo insieme alle nostre individualiste Baldassarri e Agiurgiuculese) a impreziosire la kermesse e la battaglia per i titoli 2022: tutto questo è il Campionato Nazionale di Serie A1 “Trofeo San Carlo Veggy Good”, title sponsor dell’evento e partner federale, che oggi, tra le mura del Palazzetto dello Sport di Cuneo, ha tagliato il nastro della nuova stagione ed è ripartito con la prima delle quattro tappe – in diretta su la7.it – fino ad arrivare alla Final Six scudetto, che sarà trasmessa invece su La7. Una gara entusiasmante organizzata dalla Cuneoginnastica del presidente Claudio Adinolfi e che ha regalato il primo gradino del podio alla Raffaello Motto di Viareggio con il totale di 115.950 punti grazie alle ottime prestazioni di Juna Campomagnani (28.250), Chiara Puosi (28.450), Sofia Sicignano (28.300) e all’exploit al cerchio della russa Dariia Sergaeva (30.950).
Piazza d’onore per la Faber Fabriano di Milena Baldassarri, sesta miglior ginnasta all’Olimpiade di Tokyo, e dal bronzo iridato al cerchio, Sofia Raffaeli. Con il 33.850 alla palla dell’agente delle Fiamme Oro e il 24.950 alle clavette dell’Aviere dell’Aeronautica Militare, uniti ai personali di Anais Carmen Bardaro – 28.600 al cerchio e 27.050 al nastro – si assicurano il secondo gradino del podio piemontese davanti alla San Giorgio ’79 di Desio, terza a quota 113.950. Il 31 netto alla palla di Giorgia Galli ha trascinato le compagne di squadra, Eleonora Tagliabue e Gaia Pozzi, verso i primi posti della classifica di giornata. In quarta posizione con 108.700 invece troviamo per l’Associazione Sportiva Udinese di Alexandra Agiurgiuculese, anche lei aviere del Gruppo Sportivo di Vigna di Valle. Completano la classifica: Iris Giovinazzo (108.150), Olimpia Senago (108.000), Auxiulim Genova (105.150), Armonia d’Abruzzo (104.250), Aurora Fano (104.150), Polisportiva Varese (102.700), Forza e Coraggio Milano (101.750) e Moderna Legnano (96.800). Alle premiazioni hanno partecipato il vice presidente vicario della Federginnastica Valter Peroni – in rappresentanza del numero uno di viale Tiziano, il cav. Gherardo Tecchi – il presidente del Comitato Regionale Piemonte e Valle D’Aosta FGI Angelo Buzio, il presidente del Comitato Regionale Coni Piemonte Stefano Mossino e il sindaco di Cuneo Federico Borgna. Il campionato dei piccoli attrezzi si sposterà poi a Bari (5-6 marzo) ospitato dall’Iris Giovinazzo, farà scalo poi a Napoli (26-27 marzo) con l’organizzazione dell’Evoluzione Danza e si chiuderà con la Final Six al Pala Gianni Asti di Torino (nel week end del 1° maggio) grazie all’Eurogymnica.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com