MALTRATTAVA ALUNNI, SOSPESA MAESTRA A TERAMO

Un insegnante di una scuola dell’infanzia della provincia di Teramo è stata sospesa per sei mesi dal servizio. Le indagini sono state condotte dalla polizia postale.
E’ ritenuta responsabile di maltrattamenti ai danni di minori di età compresa tra i cinque ed i sei anni.
L’indagine è stata avviata in seguito di alcune segnalazioni  circa il frequente ricorso da parte della maestra a metodi eccessivamente energici per contenere l’esuberanza degli alunni più vivaci. Le video-registrazioni acquisite hanno consentito
di documentare il carattere abituale delle violenze fisiche e morali quotidianamente usate dall’insegnante nei confronti dei piccoli alunni. In particolare la maestra redarguiva i bambini con schiaffi, pizzicotti e tirate d’orecchio, li metteva a sedere con spinte, strattoni e trascinamenti ed, inoltre, rivolgeva loro espressioni umilianti minacciando di sottoporli a punizioni mortificanti. La richiesta di misura interdittiva proposta dalla Procura della Repubblica di Teramo è stata accolta dal Giudice per le indagini preliminari.