Lotta al riciclaggio, Malta rimane nella lista grigia FATF

LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS/MNA) – Malta non è stata rimossa dalla lista grigia dalla Financial Action Task Force. Questo l’esito di una riunione virtuale di tre giorni del gruppo internazionale di esperti antiriciclaggio.
Il presidente del GAFI Marcus Pleyer ha affermato che le autorità maltesi devono lavorare di più perche fino ad ora, nessuno dei punti del piano d’azione è stato ampiamente affrontato dalle autorità. L’attuazione delle questioni antiriciclaggio e la lotta ai reati fiscali sono tra i punti menzionati nel piano d’azione di Malta concordato con il GAFI.
Secondo gli osservatori sono stati compiuti alcuni buoni progressi nell’attuazione del piano per affrontare la lista grigia. Pleyer ha spiegato che dal momento in cui Malta è stata inserita nella lista grigia a giugno, sono state emesse multe per il deposito di dettagli errati sulla proprietà della società presso il registro delle imprese di Malta.
Il ministro delle finanze maltese Clyde Caruana ha riconosciuto l’impatto negativo che la lista grigia del GAFI ha avuto sull’attrattiva di Malta. Un sondaggio pubblicato da Ernst & Young ha concluso che per la prima volta, un numero maggiore di investitori stranieri considera Malta meno attraente per gli investimenti diretti esteri. Solo il 37% degli investitori stranieri ritiene che Malta sia attraente per gli investimenti diretti esteri e il recente greylisting del GAFI è stato evidenziato come una delle principali preoccupazioni.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com