LIBANO, VENDITE AUTO NUOVE -33% NEL 2019

Le vendite di auto nuove in Libano hanno subito un duro colpo nel 2019. Il numero di veicoli immatricolati è precipitato del 33,4 per cento rispetto allo stesso periodo del 2018, secondo i dati compilati dall’Associazione degli importatori di automobili. Lo riporta il Daily Star. L’associazione ha affermato che le autovetture immatricolate sono state 21.991 nel 2019, in calo del 33,4 per cento rispetto a un totale di 33.012 nel 2018, attribuendo questo calo delle vendite di auto nuove alla situazione in Libano, alla sospensione dei prestiti automobilistici, all’impossibilità di aprire crediti documentari per l’importazione di automobili e pezzi di ricambio, aumento dei tassi di interesse, difficoltà di convertire i contanti raccolti in sterline libanesi in dollari statunitensi in banca per pagare i fornitori e il rischio di vedere migliaia di dipendenti perdere il lavoro. Le auto giapponesi hanno conquistato la quota più alta di auto di nuova immatricolazione nel 2019 con un totale di 8.630, in calo del 35,7 per cento dal 2018. Le auto coreane hanno conquistato il secondo posto con un totale di 5.495 auto, in calo rispetto a 9.357 auto nel 2018. L’Europa ha conquistato il terzo posto con un totale di 5.023 auto nel 2019, in calo del 21,8 percento annuo.
La coreana Kia si è classificata al primo posto in termini di immatricolazione di auto nuove nel 2019, con un totale di 3.205 auto contro un totale al di 5.012 auto durante l’anno precedente, seguita dalla giapponese Toyota con un totale di 2.479 auto nuove immatricolate nel 2019, contro 4.155 auto nel 2018. La giapponese Nissan è arrivata in terza posizione con un totale di 2.349 auto immatricolate nel 2019, rispetto alle 3.995 auto immatricolate nel 2018. Segue la coreana Hyundai con un totale di 2.272 auto nuove immatricolate nel 2019, rispetto a un totale di 4.319 auto immatricolate nell’anno precedente.
(ITALPRESS/MNA)