LANDINI “AL SUD SERVONO LE INFRASTRUTTURE”

“Per il Mezzogiorno sicuramente centrale sono gli investimenti nelle infrastrutture, materiali ma anche sociali, e credo che oggi serva uno sforzo per andare in questa direzione in un’idea di creare lavoro e soprattutto di creare lavoro che sia stabile e con diritti e che combatte la precarietà”. Lo ha detto a Bari il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, partecipando alla due giorni organizzato da Fisac-Cgil sul ruolo del sistema finanziario e assicurativo nel Mezzogiorno, e commentando a margine con i giornalisti l’esito dell’incontro che si è svolto in contemporanea questa mattina a Roma tra i sindacati e il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano.

“È stato un primo incontro – ha continuato Landini – in cui il Governo ha illustrato e confermato gli investimenti pubblici che vengono fatti in più: 11 miliardi di investimenti che intendono aggiungere a ciò che già programmato e buona parte di questi sono orientati a rilanciare gli investimenti nel Mezzogiorno. Noi pensiamo che sia necessario che si determini davvero una cabina di regia che metta insieme più ministeri. Abbiamo bisogno di fare sistema nel nostro Paese e abbiamo bisogno a questo punto che sia le forze private sia quelle pubbliche sia le istituzioni siano coinvolte nelle scelte e negli orientamenti di investimenti che devono essere fatte”.
(ITALPRESS).