La Nato non istituirà una No-Fly Zone in Ucraina

Opening remarks by NATO Secretary General Jens Stoltenberg at the meeting of the North Atlantic Council in Foreign Ministers’ session

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – La Nato non istituirà una No-Fly Zone sull’Ucraina nè invierà le sue truppe, ma ha promesso nuovi aiuti a Kiev. A dirlo il segretario generale dell’alleanza atlantica, Jens Stoltenberg, che ha invitato il presidente russo Vladimir Putin a porre fine all’invasione in Ucraina.
Durante una conferenza stampa a margine della riunione dei ministri degli Esteri Nato, Stoltenberg ha chiarito che “gli alleati sono d’accordo che non dovremmo avere aerei o truppe Nato nello spazio aereo ucraino”, ma ha rimarcato la responsabilità della stessa alleanza “nell’impedire che questa guerra si intensifichi oltre l’Ucraina perchè sarebbe ancora più pericoloso e devastante”. Stoltenberg si è poi rivolto direttamente al presidente russo: “Questa è la sua guerra, una che ha scelto e che sta conducendo nei confronti di un Paese pacifico. Chiediamo al presidente Putin di fermare questa guerra e ritirare le truppe senza condizioni ora”.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com