Isola “Anche domani alto grado di evoluzione della pista”

DOHA (QATAR) (ITALPRESS) – “Le due sessioni di oggi sono state piuttosto impegnative perchè i team hanno dovuto concentrarsi nell’imparare il più possibile Losail nel breve tempo a disposizione. C’è stato un alto grado di evoluzione della pista già durante le FP1 e ci aspettiamo che continui così anche domani”. Così Mario Isola, responsabile F1 e Car Racing di Pirelli, al termine della seconda sessione di libere del Gp del Qatar. “In queste condizioni difficili con pista sporca e curve impegnative, i dati iniziali mostrano un’usura piuttosto elevata dell’anteriore sinistra, soprattutto per la mescola morbida: probabilmente anche per via dell’assetto utilizzato dalle vetture su questo circuito – sottolinea ancora Isola – Sarà interessante vedere come evolverà durante il fine settimana. Con le temperature più calde delle FP1, come ci aspettavamo la mescola hard ha funzionato particolarmente bene, mentre nelle condizioni più fresche e più rappresentative delle FP2, la soft e la medium hanno dato il meglio di sè. Come accade sempre quando si corre su una nuova pista, stasera ci saranno molti dati da analizzare e i team inizieranno a elaborare la strategia di qualifica e gara del fine settimana sulla base di ciò che hanno appreso oggi”.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com