Immobiliare, Baccarini “Rischio procedura d’infrazione per l’Italia”

“Come temevamo, la Commissione Europea, da oltre quattro mesi, sta analizzando i profili di contrasto della legge italiana con il diritto comunitario prospettando il rischio concreto di aggravamento della procedura d’infrazione con conseguenti pesanti sanzioni a nostro carico che, in un momento così delicato e critico a livello economico e sociale, è l’ultima cosa di cui il nostro Paese ha bisogno”. Così Gian Battista Baccarini, presidente della Fiaip, In merito a eventuali profili di contrasto con la normativa europea della recente entrata in vigore in Italia dell’art.4, comma 2, della L. 238/2021 che, contrariamente alle raccomandazioni Europee, ha ampliato i casi di incompatibilità assoluta e generale dell’agente immobiliare, introducendo l’incompatibilità con la mediazione del credito, limitando, in tal modo, ulteriormente la possibilità di creare agenzie immobiliari multidisciplinari. “Confidiamo che il legislatore intervenga al più presto normativamente nel ripristinare la compatibilità tra le due attività in totale allineamento con le raccomandazioni europee, orientate ad agevolare il modello dell’agenzia immobiliare multidisciplinare, affinché sia consentito all’intermediario di erogare più servizi professionali a beneficio del mercato e a soddisfacimento e tutela delle moderne esigenze della collettività”, conclude Baccarini.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com