Gare avvincenti a Portimao con pneumatici posteriori in mescola SC0

PORTIMAO (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – Un irraggiungibile Jonathan Rea su Kawasaki risponde ai suoi rivali nel miglior modo possibile e porta a casa la vittoria di Gara 2 del Round del Portogallo che si conclude oggi presso l’Autòdromo Internacional do Algarve. Il Campione del Mondo accorcia la distanza dal leader della classifica Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha) a soli 24 lunghezze e la stagione 2021 del Mondiale Superbike si fa più intensa che mai. Nella Superpole Race del mattino, che si è corsa su un circuito semi bagnato, trionfa l’olandese Michael van der Mark che porta la sua BMW sul gradino alto del podio per la prima volta dal 2012. Completano entrambi i podi della giornata di domenica le Ducati del pilota ufficiale Scott Redding (ARUBA.IT Racing) in seconda posizione e della wild card Loris Baz (Team GOELEVEN) in terza.
Nel WorldSSP Gara 2 viene vinta da Stevan Odendaal davanti a Jules Cluzel e Federico Caricasulo mentre nell’ultima gara stagionale della classe WorldSSP300 taglia il traguardo per primo il neo Campione del Mondo Adrian Huertas, seguito da Tom Booth-Amos e dalla Yamaha di Bahattin Sofuoglu. Anche la domenica del weekend di gara a Portimào è motivo di grande soddisfazione da parte di Pirelli. I pneumatici utilizzati nelle classi Superbike e Supersport nelle gare lunghe, tutti in mescola SC1 all’anteriore e SC0 al posteriore, hanno permesso gare piene di spettacolo, combattimenti dalla prima all’ultima curva e migliori tempi registrati negli ultimi giri di gara. Allo stesso modo, le tre soluzioni di pneumatici Rain utilizzati nella Superpole Race, che si è corsa su un tracciato in fase di asciugatura, hanno permesso un’avvincente gara breve ed una classifica inedita capitanata da Michael van der Mark, che ha consegnato la prima vittoria alla casa bavarese dopo oltre nove anni. Questa è un ulteriore conferma delle ottime prestazioni di questi prodotti anche su circuiti molto impegnativi come l’Autòdromo Internacional Do Algarve di Portimào che sottopone i pneumatici ad uno stress particolarmente elevato.
Nonstante le condizioni metereologiche piuttosto ingannevoli, per la Superpole Race tutti i piloti in griglia hanno scelto di gareggiare con pneumatici da bagnato. All’anteriore l’intera griglia ha utilizzato l’unica soluzione disponibile, la Diablo Rain di gamma SCR1 (opzione R), mentre al posteriore i piloti hanno potuto effettuare una scelta. La soluzione di sviluppo X1251 (RA) ha raccolto le preferenze di quattordici piloti in pista, mentre Michael van der Mark, A’lvaro Bautista, Leon Haslam, Andrea Locatelli, Eugene Laverty, Loris Cresson, Jonas Folger ed Lachlan Epis hanno preferito utilizzare la SCR1 di gamma (opzione RB). In Gara 2 la maggioranza della griglia conferma la scelta pneumatici del giorno precedente, mentre quattro piloti effettuano dei cambiamenti. Andrea Locatelli e Axel Bassani passano dalla SC1 di gamma alla SC1 di sviluppo A0674 (opzione A), che diviene così la scelta anteriore più popolare. Per quanto riguarda il posteriore, Michael Ruben Rinaldi e Axel Bassani cambiano con la SC0 di sviluppo A0415 (opzione C), mentre la soluzione più utilizzata rimane la SC0 di gamma (opzione B). Infine per quanto riguarda la Gara 2 in WorldSSP, all’anteriore sedici piloti hanno deciso di gareggiare sulla soluzione morbida di gamma SC1 (opzione B), mentre il resto della griglia ha optato per la soluzione di sviluppo SC1 in specifica A0460 (opzione A). Nessun divergenza sulla scelta del pneumatico posteriore, tutti i piloti in griglia hanno utilizzato la soluzione SC0 di gamma (opzione A).
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com