AL VIA I CENACOLI DEL LIBRO

“I cenacoli del libro sono un evento fortemente voluto dai nostri studenti che negli anni scorsi e anche quest’anno hanno avviato questi incontri con gli autori anche sulla base di una forte volontà: promuovere la lettura e la cultura del libro”. Così il Rettore dell’Università degli Studi di Bari, nel pomeriggio dando avvio al primo appuntamento de “I Cenacoli del Libro” che torna anche quest’anno tutti i lunedì in Ateneo. “Si tratta – ha detto Uricchio – di occasioni di incontro con gli autori. Quest’anno – ha continuato – abbiamo 40 autori che si susseguiranno tutti i lunedì a cominciare da oggi e consentiranno ai nostri giovani di confrontarsi anche su temi abbastanza differenti: attualità, politica, cultura e scienza. Si tratta di un percorso – ha sottolineato – che abbiamo voluto in qualche modo rendere omogeneo attraverso incontri tematici che nascono nella nostra accademia ma che guardano anche al mondo esterno. Un percorso particolarmente stimolante che mettiamo a disposizione della nostra comunità, perché hanno una proiezione esterna e forte di aggregazione e di apertura”.

“L’Università – ha ribadito Uricchio – è il luogo in cui il confronto trova la sua naturale sede e mi fa piacere – ha concluso – che siano soprattutto gli studenti ad animarlo”. Il primo appuntamento in collaborazione con Green Books e Festival dello Sviluppo Sostenibile ha visto sul palco dell’aula magna ‘A.Cossu’ la discussione sui volumi ‘Au fil de l’huile-Histoires’ di Clodoveo, Colonna e Ferrandes e ‘L’intestino in testa’ di Antonio Moschetta.