OROSCOPO

Preventivo mutuo, documenti necessari

Preventivo mutuo, documenti necessari: dettagli sulla documentazione necessaria per richiedere il preventivo del mutuo.

Se avete intenzione di prendere casa con il mutuo,  è bene fare prima qualche preventivo così da essere sicuri che la banca eroghi l’importo necessario per l’acquisto dell’immobile. Quasi tutte le banche, online o meno, offrono la possibilità di avere un preventivo in base alla propria situazione patrimoniale.

Per richiedere un mutuo sulla casa occorrono requisiti precisi; l’Istituto di credito deve essere in grado di valutare la vostra situazione economica e reddituale  in maniera adeguata.

La valutazione della fattibilità della richiesta, avviene attraverso l’analisi di alcuni documenti. Generalmente, le banche richiedono una serie di documenti standard: i documenti anagrafici, i documenti riferiti al reddito e i documenti sull’immobile.

Preventivo mutuo, documentazione richiesta

Documenti anagrafici

Segue l’elenco dei documenti anagrafici necessari per richiedere il mutuo e il suo prevenitvo.

 

  • Documento fronte e retro in corso di validità (Carta di Identità / Passaporto / Patente)
  • Copia del Codice Fiscale
  • Originale dello Stato di famiglia Comune
  • Originale del Certificato di Residenza
  • Permesso di soggiorno (per i cittadini extracomunitari)
  • Eventuale omologa di separazione o sentenza di divorzio
  • Estratto dell’atto di matrimonio

 

Documenti del mutuo per l’eventuale garante

 

  • Copia documento fronte e retro in corso di validità (Carta di Identità / Passaporto / Patente)
  • Copia dell’Estratto conto personale degli ultimi 6 mesi
  • Copia del Codice Fiscale
  • Originale dello Stato di famiglia
  • Copia degli Ultimi due modelli “Unico” personali completi di versamenti (F24) oppure dell’ultimo CUD
  • Originale del Certificato di Residenza
  • Ricevuta/e di presentazione modello Unico già in possesso del richiedente/Commercialista

 

Documenti reddituali

 

  • Copia dell’originale estratto conto trimestrale o semestrale inviato dalla banca e aggiornamento all’ultimo mese
  • Copia del Modello CUD
  • Ultime due buste paga (per lavoratori dipendenti) o cedolino della pensione (per pensionati)
  • Ultimo modello CUD o 730
  • Ultimi due modelli unici (per lavoratori autonomi) e modello F24
  • Ultimo estratto conto corrente

 

Documenti per l’immobile

 

  • Domanda di mutuo firmata da tutti i richiedenti
  • Copia di compromesso e/o della proposta di acquisto 
  • Evidenza della somma restante necessarie per l’acquisto, di solito il 20% del valore dell’immobile (per esempio, l’estratto del conto corrente con evidenza del pagamento di acconti/caparre, evidenza della disponibilità delle somme ancora da versare)
  • Copia dell’Atto Provenienza (rogito attuale proprietario)
  • Copia della planimetria catastale aggiornata Venditore (o catasto)
  • Copia della visura catastale aggiornata Venditore (o catasto)
  • Copia della concessione edilizia Costruttore

 

Quanto può durare un mutuo?

La durata minima del mutuo è 5 anni, mentre quelle più comunemente applicate vanno dai 10 ai 30 anni. Alcune banche erogano però mutui anche per 40 e 50 anni.

Documenti mutuo, l’ipoteca sulla casa

Generalmente,  come garanzia viene richiesta l’iscrizione di una ipoteca sulla casa acquistata tramite mutuo. Tale ipoteca ha una durata massima di venti anni, e con l’estinzione del debito il proprietario del bene ipotecato  può richiedere formalmente la sua cancellazione.

Che cosa è l’ipoteca? 

L’ipoteca è una forma di garanzia per il creditore e serve ad attribuire un diritto di prelazione sul bene, che vale a tutelare il creditore contro il pericolo dell’insolvenza. Se nel corso degli anni dovessero venire meno alcune garanzie, la banca può formalmente revocare il prestito, ove previsto nel contratto principale di mutuo. 

Sull’argomento potrebbe anche interessarti:

Come estinguere il mutuo

Sospensione delle rate del mutuo

Affitto con riscatto come funziona