OROSCOPO

Esenzione ticket sanitario

Esenzioni ticket sanitario

Esenzioni ticket sanitario: a chi spettano e come funzionano. Info su come avere l’ esenzione ticket per età, reddito e patologie.


Ai sensi della legge 537/1993 e successive modificazioni, alcuni cittadini, in presenza di determinati requisiti, possono sfruttare le cosiddette esenzioni ticket sanitario. Scopriamo come funziona e a chi spetta l’esenzioni ticket sanitario.

Esenzioni ticket sanitario: a chi spetta

Le esenzioni dal pagamento del ticket sanitario riguardano determinate categorie di cittadini che devono rientrare in determinate condizioni, riportate di seguito.

Esenzione ticket Malattie croniche

Non tutti i pazienti affetti da patologie croniche possono accedere all’esenzione dal pagamento del ticket. L’elenco completo delle malattie croniche è reperibile dal sito del Ministero della Sanità.

Esenzione ticket Malattie rare

In questo caso l’esenzione riguarda le prestazioni legate alla prevenzione, al monitoraggio e al trattamento di eventuali aggravamenti riguardanti le malattie rare (come ad esempio: dermatomiosite, fenilchetonuria ed errori congeniti del metabolismo, sindrome di Turner, malattia di Hansen, miopatie e anemie congenite etc.) Anche l’elenco completo delle malattie rare è pubblicato sul sito del Ministero della Sanità.

Esenzione ticket Diagnosi precoce tumori 

L’esenzione dal pagamento del ticket sanitario riguarda la diagnosi precoci di alcune forme di tumore (collo dell’utero, mammella e colon-retto).

Esenzione ticket Invalidità

Le esenzioni ticket sanitario riguardano alcune o tutte le prestazioni specialistiche in base al grado d’invalidità confermato dalla Commissione medica autorizzata dell’Asl.

Per tutte le informazioni: come ottenere assegno di accompagnamento

Esenzione ticket in Gravidanza

Le donne in dolce attesa possono beneficiare dell’esenzione del pagamento del ticket sanitario per alcune prestazioni diagnostiche e specialistiche.

Esenzione ticket in base Reddito

riguarda le categorie di cittadini che vivono in determinate situazioni sociali correlate a condizioni reddituali stabilite dalla legge (disoccupati, pensionati, etc.).

Esenzioni ticket sanitario: requisiti di reddito ed età

Esenzioni ticket sanitario per età

Sono esentati dal pagamento del ticket sanitario:

  • I cittadini con età superiore ai 65 anni, aventi un reddito familiare totale inferiore a 36.151,98 euro.
  • I bambini che non superano i 6 anni d’età (il cui reddito familiare totale risulti inferiore a 36.151,98 euro).
  • I pensionati (titolari di pensione minima) con più di 60 anni e familiari fiscalmente a loro carico (codice esenzione E-03)

Anche quando l’esenzione ticket riguarda l’età è comunque necessario rispettare determinate condizioni di reddito.

Esenzioni ticket sanitario per reddito

Fasce di reddito e codice esenzione ticket 2016

Codice esenzione bambini e pensionati

Codice: E-01;
Reddito annuale: inferiore 36.151,98 euro.

Codice esenzione disoccupati

Codice: E-02
ISEE: inferiore a 8.263,31;

Esenzioni ticket sanitario disoccupati con figli a carico

Per quanto riguarda i cittadini disoccupati, i requisiti di reddito variano in base al numero di figli fiscalmente a carico. Il reddito minimo per ottenere il beneficio infatti aumenta di 516,46 euro per ogni figlio a carico.

(Il codice di esenzione è l’ E-02).

Esenzioni ticket sanitario disoccupati con coniuge a carico

In questo caso l’ISEE, per poter beneficiare dell’esenzioni ticket sanitario, non può superare gli 11.362,05 euro.

Anche questa sotto-categoria, a rientra nel codice di esenzione E-02.

Esenzioni ticket sanitario titolari di pensione minima con più di 60 anni (e familiari a carico)

ISEE: inferiore a 8.263,31 euro.
Il reddito complessivo del nucleo familiare con il coniuge a carico non può superare gli 11.362,05 euro.
Anche in questo caso per ogni figlio a carico è prevista un incremento del reddito massimo per ottenere l’esenzione ticket pari a 515,46 euro.

Esenzione ticket sanitario per gravidanza

Le donne incinte possono eseguire gratuitamente alcune prestazioni specialistiche e diagnostiche utili per salvaguardare la salute loro e del bambino. Il Sistema Sanitario Nazionale garantisce l’esenzione dal pagamento del ticket solo per alcune prestazioni contenute nel Decreto Ministeriale del 10 settembre 1998 pubblicato nel sito del Ministero della Salute.

Come avere l’esenzione del ticket sanitario

Procedura per esenzione ticket

La domanda per richiedere le esenzioni ticket sanitario va presentata presso gli uffici ASL territoriali. La richiesta, anche se presentata al servizio ASL, è indirizzata alla regione d’appartenenza del paziente. Il modulo di autocertificazione per ottenere l’esenzione ticket 2016 può essere reperito sia online che presso gli uffici ASL.

Esenzioni ticket sanitario: documenti da presentare

Alla domanda esenzioni ticket sanitario vanno allegati una serie di documenti, che devono confermare quanto dichiarato nell’ autocertificazione. Generalmente vanno presentati:

– Documento d’identità in corso di validità.
– Codice fiscale.
– Certificato ISEE.
– Per i cittadini disoccupati, documento attestante l’effettivo status di disoccupazione (da reperire al centro dell’impiego).
– Per i cittadini invalidi o affetti da patologie croniche o rare, certificati rilasciati da medici autorizzati pubblici che attestino l’effettiva presenza della malattia.

La redazione di Italpress consiglia di chiedere informazioni più dettagliate presso l’ASL del proprio territorio di residenza poiché ogni azienda sanitaria potrebbe necessitare di specifici documentazioni da produrre.