UN TRIPUDIO DI BANDIERE, 800 ATLETI AL VIA

Un tripudio di bandiere, musica e sorrisi in un’atmosfera di grande entusiasmo. Con la cerimonia di inaugurazione in piazza del Parlamento, a Palermo, ha preso il via la 16esima edizione dei Mondiali di orienteering: tra il capoluogo siciliano e il Bosco della Ficuzza, a Corleone, si sfideranno nei prossimi giorni circa 800 giovanissimi atleti, provenienti 27 Paesi, raggruppati in 146 squadre accompagnate da altrettanti insegnanti. Tre le gare previste: a lunga distanza, a media distanza e a squadre dell’amicizia. Le atlete e gli atleti che parteciperanno alle gare saranno i primi a portare sulle proprie divise il logo della campagna #NoViolenzaControLeDonne, lanciata dalla squadra di pallacanestro di Crema. “Abbiamo invaso una citta’ di colori – dice Antonio Di Liberto, delegato allo Sport MIUR -. Gli studenti provenienti da 27 nazioni hanno veramente invaso questa citta’, arricchendola di colori con le loro bandiere. Apriamo i Mondiali di orienteering, un grande impegno del ministero dell’Istruzione per una grande citta’ che ha dimostrato ancora una volta di essere all’altezza della propria accoglienza, ha accolto questi ragazzi con calore e affetto”. Inoltre, sottolinea Di Liberto, “il mondo della scuola della Sicilia si e’ mobilitato per questo evento che porta numeri considerevoli nell’Isola: piu’ di 800 studenti e atleti, piu’ di 100 accompagnatori, siamo attorno a 1.500 persone che vivranno Palermo nella sua interezza, vivranno Ficuzza e Corleone, che saranno i luoghi delle gare. Sara’ una settimana di colore
all’insegna del fair play”. Durante la cerimonia odierna, alla quale ha partecipato anche il  sindaco di Palermo Leoluca Orlando, preceduta da un corteo con tutte le delegazioni partito da piazza Marina, si e’ esibita l’orchestra musicale dell’istituto “Regina Margherita” di  Palermo, che ha eseguito un brano composto dalla scuola “Luigi Pirandello” di Cerda, vincitrice del concorso lanciato dall’Ufficio scolastico regionale. “E’ una giornata bellissima – afferma il direttore generale dell’Usr Sicilia, Maria Luisa Altomonte -. Sono arrivati ragazzi  da tutto il mondo e questo ci fa molto piacere e ci da’ molta gioia. C’e’ tanta fatica dietro, ma ne e’ valsa la pena: l’orienteering e’ uno sport completo, che non solo stimola le attivita’ e le competenze fisiche dei ragazzi, ma anche quelle intellettuali, li aiuta a recepire i problemi e a risolverli nel piu’ breve tempo possibile”. Inserito tra i 34 sport scolastici riconosciuti dalla International School Sport Federation (ISF), l’Orienteering consta di 4 discipline: corsa, sci, mountain bike e trail-o (aperto ai paralimpici). Chi partecipa a una prova di Orientamento, utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo Sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo. Si gareggia individualmente o in squadra, transitando da diversi punti di controllo posti sul territorio, raggiunti i quali ci si registra. Vince chi completa il percorso nel minor tempo possibile grazie alla capacita’ di orientarsi piu’ rapidamente e fare le scelte di percorso migliori.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com