UE, ROSSI “ITALIA SIA PIÙ CREDIBILE”

“Se si deve stare in Europa e avere un futuro bisogna mettere a posto alcuni fondamentali, come il debito pubblico. Anche paesi rigidi sul piano dell’austerità oggi aprono a maggiori investimenti, ma l’Italia non può ogni anno pietire un po’ di flessibilità in più. La nostra instabilità politica non ci dà poi la necessaria forza”. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana e vicepresidente del gruppo socialista nel Comitato delle Regioni dell’Ue, Enrico Rossi, nel corso di un forum all’ITALPRESS.
Uno dei temi fondamentali per Rossi “è come conciliare la lotta alle disuguaglianze con il contrasto ai cambiamenti climatici. I principi vanno applicati. La strada non può essere quella seguita da Macron, facendo pagare più tasse a chi si sposta e pensando di avere fatto politica ambientale”.
(ITALPRESS)