Rinviati al Messico i test sugli pneumatici slick Pirelli 2023

SUZUKA (GIAPPONE) (ITALPRESS) – George Russell su Mercedes è stato il pilota più veloce della giornata di prove libere a Suzuka, caratterizzate dalla pioggia battente. Il pilota inglese ha fatto registrare il tempo più veloce nelle FP2, utilizzando gomme intermedie Cinturato Green e precedendo il compagno di squadra Lewis Hamilton. Nelle due sessioni di prove libere sono stati utilizzati anche gli pneumatici Cinturato Blue full wet. Nessuna opportunità di scendere in pista oggi per gli pneumatici slick. La sessione di test per gli pneumatici slick 2023, prevista nel corso delle FP2, è stato cancellata a causa della pioggia ed è stata rimandata alla seconda sessione di libere del GP del Messico. La sessione FP2 di oggi si è comunque svolta per 90 minuti come da programma, con gli pneumatici in regolare dotazione ai Team.
La colonnina del termometro si è tenuta piuttosto bassa per tutto il giorno: le prove libere si sono concluse con temperature ambientali di 16 gradi centigradi e di 19 gradi sull’asfalto. Per domani sono previste condizioni più calde e asciutte, ma le previsioni meteo segnalano un’elevata probabilità di pioggia durante la gara domenica.
Il pilota Alpine Fernando Alonso è stato il più veloce nelle FP1 utilizzando le gomme intermedie. Ad inizio FP1 i Team hanno montato anche gli pneumatici full wet. Le condizioni di bagnato hanno reso impossibile confermare i divari di prestazioni previsti tra le mescole slick: la stima è di 1,3 secondi tra P Zero White hard e P Zero Yellow medium e di 1,2 secondi tra Medium e P Zero Red soft.
“Poichè la pioggia è una possibilità concreta anche per domenica, i team hanno tratto vantaggio dal provare le vetture e le gomme in condizioni così severe come quelle di oggi e di convalidare il punto di incrocio tra intermedie e wet – il commento di Simone Berra, chief engineer Pirelli – Gli pneumatici anteriori sono i più sollecitati e soggetti ad usura e sono quelli da tener d’occhio durante la gara. Sia le intermedie che le wet hanno assicurato buone prestazioni e affidabilità in condizioni di freddo e con molta acqua stagnante. Grazie anche alle caratteristiche della pista, non ci sono stati problemi di warm-up e abbiamo assistito a diversi long run. Ora i team devono riorganizzare le loro idee in vista della giornata di domani, che si preannuncia asciutta: le FP3 saranno particolarmente importanti perchè saranno il primo assaggio di pneumatici slick e l’unica occasione per prepararsi alle qualifiche. Di conseguenza, i team dovranno riflettere attentamente se utilizzare un assetto da bagnato o da asciutto per domenica”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com