Quartararo in pole, le Ducati inseguono

Misano Adriatico (Italia) 15/09/2019 - gara Moto GP / foto Insidefoto/Panoramic/Image Sportnella foto: Fabio Quartararo

Per la quinta volta consecutiva Fabio Quartararo scatterà davanti a tutti. Il leader della MotoGP è ancora il più veloce in qualifica e impone la propria legge anche nel GP di Catalunya. Sul circuito del Montmelò, il francese della Yamaha chiude in 1’38”853 ma assicura di avere ancora margine. “Il mio giro è stato buono ma non veloce, era meglio quello del secondo run dove ho scaldato bene le gomme però ho preso bandiera gialla. L’importante è essere in prima fila – le parole del ‘Diablo’ a Sky Sport -. E’ un momento magico, quando tutto va bene diventa più facile. Dobbiamo stare attenti a non rilassarci, devo lavorare per continuare così”. All’inseguimento della Yamaha, la prima Ducati è quella di Jack Miller. Partito dal Q1 e col siparietto con Marc Marquez simulando il gesto dei soldi in cambio della scia, l’australiano è secondo a 37 millesimi da Quartararo, posizione mantenuta nonostante una pericolosa caduta ma fortunatamente senza conseguenze. “Davvero una bella qualifica, mi sono divertito un sacco e ho reso anche un buon servizio alla Honda. Sono riuscito ad arrivare davanti e credo di poter fare un bel lavoro domani, sono fiducioso per la gara”, dice Miller col sorriso.
Non del tutto soddisfatto nonostante la prima fila, invece, Johann Zarco. “Penso di essere riuscito a fare buoni settori grazie a Binder, da soli ci manca qualcosa sul gas che ci fa perdere tanto tempo. Quando c’è qualcuno davanti riesci a compensare, l’ultimo run era buono ma c’è stata la bandiera gialla”, spiega il pilota della Ducati Pramac, terzo nel Q2 e primo antagonista di Quartararo in classifica piloti. Quinto posto per Franco Morbidelli (“Domani sarà dura stare con chi è davanti ma credo che tutti avranno problemi col degrado delle gomme”), tra la Ktm di Miguel Oliveira e l’altra Yamaha ufficiale di Maverick Vinales, mentre Pecco Bagnaia scatterà dalla nona casella con la sua Ducati. Con un colpo di reni Valentino Rossi stacca il pass per il Q2 nelle FP3 ma non va oltre l’undicesimo posto: il ‘Dottore’ finisce nella ghiaia in avvio, torna ai box per il cambio moto ma sarà in quarta fila con Joan Mir (Suzuki) e Pol Espargaro (Honda).
In Moto3 domina l’Indonesian Racing Gresini con Gabriel Rodrigo davanti a Jeremy Alcoba (e con Niccolò Antonelli terzo su Ktm), in Moto2 è il team Ajo a monopolizzare la prima fila con Remy Gardner e Raul Fernandez, primi due della classifica piloti. E domenica sarà tempo di gare: si parte alle 11.20 con la Moto3, alle 13 la MotoGP e la Moto2 in chiusura alle 14.30.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com