PUGLIA, OK AL BILANCIO CONSOLIDATO DELLA REGIONE

Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza la delibera della Giunta regionale relativa al “Bilancio consolidato della Regione Puglia – esercizio finanziario 2018”. Si tratta dello strumento utile alla programmazione, gestione e controllo del proprio gruppo comprensivo di enti e società per poter ottenere una visione completa delle consistenze patrimoniali e finanziarie di un insieme di enti e società che fa capo all’amministrazione regionale. La contabilità di riferimento per la redazione del bilancio consolidato è quella economico patrimoniale.
Il bilancio consolidato redatto dalla Giunta regionale ricomprende gli enti e le società inclusi nel perimetro di consolidamento. Per quanto riguarda Acquedotto pugliese si è fatto riferimento al relativo bilancio consolidato, considerato che il gruppo AQP include Acquedotto pugliese e la società Aseco.

Per quanto riguarda ARCA Puglia centrale e ARCA ionica sono stati considerati i pre-consuntivi trasmessi, in quanto alla data di elaborazione del consolidato, i bilanci al 31 dicembre 2018 risultavano ancora non approvati.
Va tenuto presente che Regione Puglia consolida il proprio bilancio con enti tenuti al rispetto di principi differenti, che si richiamano per le Società, quali Innovapuglia, Puglia Sviluppo, Acquedotto Pugliese, Aeroporti di Puglia, Puglia Valore Immobiliare e la Fondazione Istituto pugliese di ricerche economiche e sociali – IPRES, per le quali valgono i principi della contabilità generale riportati nel Codice Civile.
Le Agenzie ASSET, ARPA, ARTI e ARESS sono invece enti strumentali che hanno da tempo adottato la contabilità economico-patrimoniale secondo i principi civilistici. Esse quindi applicano i principi di armonizzazione contabile solo per quanto concerne la contabilità finanziaria, mentre per la contabilità economico-patrimoniale sono assimilabili alle società.

Le Agenzie ARIF, ADISU, ARET-Pugliapromozione e le cinque Agenzie regionali per la casa e l’abitare (ARCA Nord Salento, ARCA Puglia Centrale, ARCA Capitanata, ARCA Sud Salento, ARCA Jonica) sono da considerare enti strumentali in contabilità finanziaria soggette all’armonizzazione contabile, pertanto valgono le stesse disposizioni della Regione Puglia.
A maggioranza è stata approvata anche la deliberazione dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale contenente la terza variazione del Bilancio di previsione del Consiglio per l’esercizio finanziario 2019 e pluriennale 2019/2021, riguardante la compensazione tra macroaggregati appartenenti a titoli diversi.
(ITALPRESS).