Pellegrini “C’è rischio ritorno alle gare nel 2021”

FINA_Gwangju_2019/G.Scala/DBMedia

“Fonti ufficiose dicono che torneremo alle gare forse soltanto il prossimo anno. Aspettiamo e speriamo di poter gareggiare prima, per noi e’ molto importante”. Lo ha dichiarato Federica Pellegrini durante una video-conferenza in cui e’ stata annunciata la sua partnership con Michelin. “Oggi la cosa piu’ difficile e’ proprio l’impossibilita’ di avere obiettivi a breve termine – ha spiegato la nuotatrice veneta – Manca oltre un anno ai Giochi di Tokyo, per noi e’ tantissimo, vuol dire macinare chilometri su chilometri in allenamento senza avere la possibilita’ di testarci. Senza scadenze non e’ semplice, manca l’adrenalina della gara. So che la federazione sta lavorando sulla possibile organizzazione di competizioni tra italiani: se i protocolli sanitari ce lo consentiranno, per noi sarebbe una buona cosa, perche’ in allenamento il nostro pensiero va alla prossima gara e non puo’ essere tra un anno e mezzo”.

Sul suo futuro olimpico, la divina ha aggiunto:”Il sogno della mia quinta Olimpiade mi porta a spostare l’asticella sempre piu’ in alto: il mio corpo e la mia mente sono immersi in questo grande obiettivo. Tokyo e’ l’obiettivo finale della mia carriera – ha aggiunto la nuotatrice veneta – Finora me la sono cavata, il fisico regge, certo un anno in piu’ cambia tanto, ci saranno ragazze giovani ancor piu’ competitive: cerchero’ di metterci tutta me stessa. Penso che il Cio abbia preso la decisione piu’ giusta, quello che e’ successo
nel mondo e’ una cosa drammatica e straordinaria, mai accaduto. Decisione giustissima. Per quanto mi riguarda avrei preferito gareggiare quest’anno, ma va bene cosi’, speriamo le gomme reggano”.

(ITALPRESS).