Migranti positivi in Calabria, Santelli “Intervenga Governo”

JOLE SANTELLI POLITICO

Uno sbarco di migranti a Roccella Jonica, in Calabria, diventa un caso politico. Ventotto dei 70 migranti sbarcati venerdì scorso nella località in provincia di Reggio Calabria sono risultati positivi al coronavirus. Ieri era stata resa nota la positività di cinque minorenni che facevano parte del gruppo, a bordo di una barca a vela intercettata da una motovedetta della guardia di finanza, nelle acque al largo di Caulonia.
Ventiquattro migranti, di cui 13 positivi al Covid sono stati trasferiti ieri sera da Roccella Jonica in una struttura di Amantea, in provincia di Cosenza. Una decisione che ha provocato delle tensioni, con numerosi residenti che hanno protestato in strada.
Il presidente della Regione Calabria Jole Santelli ha scritto al premier Giuseppe Conte. “Chiedo al Governo di intervenire, adottando misure volte ad evitare che gli immigrati vengano gestiti, da un punto di vista sanitario, solo dopo il loro sbarco a terra – afferma -. L’unica soluzione in grado di evitare pericoli per la salute della popolazione calabrese non può che essere quella di procedere alla requisizione di unità navali, da dislocare davanti alle coste delle regioni italiane maggiormente interessate dagli sbarchi, a bordo delle quali potranno essere svolti i controlli sanitari sugli immigrati e potrà essere assicurata, in caso di positività, l’effettuazione del periodo di quarantena obbligatoria”.
“Mi aspetto una risposta rapidissima da parte del Governo e avverto che, in caso contrario, non esiterò ad agire, esercitando i miei poteri di ordinanza per emergenza sanitaria, vietando gli sbarchi in Calabria. Voglio evitare un braccio di ferro con il Governo, ma ho l’obbligo di difendere i calabresi e chi ha scelto di passare in Calabria le proprie vacanze”, conclude il presidente della Regione.
“Non nascondo forti preoccupazioni per la notizia appresa ieri del trasferimento ad Amantea di tredici migranti risultati positivi al covid 19. La Calabria in generale non è in condizioni di fronteggiare emergenze di questa portata ed una situazione del genere, va assolutamente scongiurata. E’ necessario, pertanto, senza ulteriori perdite di tempo, un intervento immediato del Governo per evitare che possa accadere il peggio”, afferma il segretario-questore del Consiglio regionale della Calabria, Graziano Di Natale (Iric).
Perplessità per la scelta di Amantea anche dalla deputata calabrese del Pd Enza Bruno Bossio. “Amantea non è una cittadina qualsiasi: è uno dei centri turistici e commerciali più importanti e popolosi della Calabria – scrive su Facebook -. Seguirò passo passo l’evoluzione della situazione perché Amantea e la Calabria non meritano di subire ancora, per responsabilità esterne, lo stress di questi mesi con il rischio di ulteriori e gravi conseguenze per lo sviluppo economico del nostro territorio”.
“Seguirò passo passo l’evoluzione della situazione perché Amantea e la Calabria non meritano di subire ancora, per responsabilità esterne, lo stress di questi mesi con il rischio di ulteriori e gravi conseguenze per lo sviluppo economico del nostro territorio”, conclude.
Dal sindaco di Roccella Jonica, Vittorio Zito, parole di sostegno ai minori sbarcati. “Roccella ospita 20 migranti, minori non accompagnati, sbarcati la scorsa notte. Lo fa perché è un suo preciso dovere dettato dalla legge – ha scritto in un post su Facebook Zito -. Ma lo fa anche perché crede che quando si è chiamati a svolgere il proprio dovere lo si deve fare fino in fondo. E se è tuo dovere organizzare l’accoglienza dei minori non accompagnati – ragazzini di 13, 14 o 15 anni che hanno negli occhi la tristezza della fuga dalla propria casa, il dolore per quello che hanno visto e la paura per il futuro – lo fai al meglio e basta. Poi, quando ti dicono che tra di loro ci sono 5 casi di positività al COVID 19, ti metti subito al lavoro per gestire in piena sicurezza questa situazione, al fine di non generare alcun pericolo per i cittadini e i turisti – aggiunge il sindaco -. Ma facendo attenzione a non abbandonare nemmeno per un istante la preoccupazione di garantire il pieno rispetto della dignità di questi esseri così fragili”.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com