Mazda CX-30 e MX-30 vincono il premio di design Red Dot 2020

Le nuove Mazda CX-30 e MX-301 sono state insignite del premio “Red Dot: Product Design 2020”. Il SUV crossover CX-30 e la prima vettura Mazda totalmente elettrica, la MX-30, si aggiungono al crescente elenco dei pluripremiati modelli Mazda concepiti secondo la filosofia stilistica Kodo: Soul of Motion. La nuova Mazda CX-30 è il secondo modello di serie creato secondo l’ultima evoluzione della filosofia Kodo, l’originale design che ha le sue radici nell’estetica tradizionale giapponese. L’affinamento di ogni elemento secondo il principio di semplificazione “less is more” ha conferito pulizia e bellezza alle superfici della CX-30, introducendo un aspetto del tutto originale nel segmento dei SUV crossover. “I maestri artigiani giapponesi hanno sempre apprezzato la semplicità delle forme, la meravigliosa purezza della loro essenza”, afferma Jo Stenuit, direttore europeo del design Mazda. “Ciò ha ispirato i nostri designer nell’eliminare gli elementi non essenziali e creare qualcosa di dinamico ma elegante, di sobrio ma vitale. È come sentiamo l’estetica giapponese – una sensibilità che ci ha portato a creare auto che emozionano”.
Gli interni di alta qualità della Mazda CX-30, che pongono l’uomo al centro, combinano l’eccellenza ergonomica con la tecnologia all’avanguardia.

Gli ultimi sviluppi della Skyactiv-Vehicle Architecture di Mazda sfruttano l’innata capacità di equilibrio dell’uomo per offrire un controllo più naturale e intuitivo del veicolo; e la gamma dei propulsori presenta il rivoluzionario motore a benzina Skyactiv-X di Mazda, che offre un’efficienza simile a quella del diesel. Pur mantenendo le meravigliose forme artigianali del design Kodo, lo stile della Mazda MX-30 rappresenta l’esplorazione di un’estetica più moderna che si concentra sui valori futuri e sugli stili di vita che stanno iniziando ad emergere. “Questo nuovo approccio ha portato a un design originale che incarna l’espansione della gamma espressiva di Kodo”, spiega Youichi Matsuda, Chief Designer della Mazda MX-30. “L’esterno è assolutamente semplice per esaltarne la bellezza come corpo unico e il design dell’abitacolo – con la parte superiore incorniciata e le porte freestyle – esprime un’immagine di leggerezza, incorporando allo stesso tempo elementi sostenibili per i materiali interni. All’inizio di un’epoca di grandi cambiamenti, vogliamo che la Mazda MX-30 mostri alla gente che le nostre auto possono ancora offrire la pura gioia di guidare”.
e-Skyactiv, la nuova tecnologia di trazione elettrica Mazda, presenta una batteria agli ioni di litio da 35,5 kWh che permette alla Mazda MX-30 un’autonomia di circa 200 km, ben superiore ai 48 km che sono la percorrenza media giornaliera dei clienti europei.

Sia la nuova architettura Skyactiv-Vehicle sia le tecnologie di sicurezza i-Activsense del nuovo EV sono state appositamente realizzate per essere il complemento perfetto per il comportamento su strada intrinsecamente fluido, silenzioso e totalmente elettrico del veicolo. Si tratta dell’ottavo e del nono premio Red Dot vinti sinora dai modelli Kodo di Mazda e seguono la Nuova Mazda3 insignita nel 2019, la MX-5 RF nel 2017, la MX-5 soft top, la CX-3 e la Mazda2, tutte nel 2015), la generazione precedente della Mazda3 nel 2014 e la Mazda6 nel 2013. “I vincitori del Red Dot Award hanno dimostrato di aver creato prodotti d’eccellenza meritevoli di essere premiati”, afferma il professor Peter Zec, fondatore e CEO di Red Dot. “I prodotti hanno convinto la giuria non solo per la loro estetica, ma anche per la loro incomparabile funzionalità. Grazie al loro design, i vincitori del premio stanno definendo nuovi standard nel proprio settore”.
Istituito nel 1955, Red Dot è una delle maggiori competizioni di design al mondo. I vincitori del design di prodotto, quest’anno scelti in 48 categorie tra cui auto e moto, hanno conquistato il diritto di utilizzare il simbolo Red Dot, che è un marchio internazionale d’eccellenza.
(ITALPRESS).