L’UE PROROGA LE SANZIONI AL VENEZUELA

Il Consiglio dell’Unione Europea ha prorogato di un anno, fino al 14 novembre 2020, le sanzioni nei confronti del Venezuela “alla luce della crisi politica, economica, sociale e umanitaria in corso e delle azioni persistenti che compromettono la democrazia, lo Stato di diritto e il rispetto dei diritti umani”.
Tra le misure figurano l’embargo sulle armi e sulle attrezzature per la repressione interna e il divieto di viaggio e congelamento dei beni nei confronti di 25 persone inserite in elenco che ricoprono cariche ufficiali e si sono rese responsabili di violazioni dei diritti umani o di aver compromesso la democrazia e lo Stato di diritto in Venezuela.
“Le misure restrittive intendono contribuire a promuovere soluzioni democratiche condivise per apportare stabilità politica al paese e permettergli di rispondere alle necessità impellenti della popolazione – si legge in una nota -. Le misure mirate sono flessibili e reversibili e sono concepite in modo tale da non danneggiare il popolo venezuelano”.
(ITALPRESS).