JUVENTUS IMPLACABILE, MA LE INSEGUITRICI CRESCONO-2-

Male comunque la difesa milanista sul gol del vecchio (il Matusalemme d'Europa) Pellissier. La squadra di Giampaolo, con un gol di Tonelli alla colpevole difesa nerazzurra, è passata sul campo dell'Atalanta, che non vince dalla prima giornata contro il Frosinone. I bergamaschi hanno colpito due legni contro la Sampdoria, che ha la difesa meno battuta del campionato (4 gol subiti). In realtà i ragazzi di Gasperini, che ha perso Masiello, ormai hanno smarrito la strada del gol (nove segnati, ma sei nelle prime due giornate; inoltre quattro k.o. in sette gare). I blucerchiati stanno dando la scalata alla classifica: hanno raggiunto la Roma. A Bergamo parlano già di crisi. Il Cagliari ha finalmente vinto una partita in casa, contro il Bologna, che, lontano dal profumo dei tortellini casalinghi, non riesce a concludere molto: un punto sul “neutro” di Torino col Frosinone, che ha fatto molto peggio della squadra di Pippo Inzaghi. A parte il suddetto punto, nulla: tre gol fatti e 21 subiti. Certo che sul campo del Torino la squadra di Longo ha avuto qualche buon momento e ha segnato due volte.

I granata, insoddisfatti della VAR, si sono fatti rimontare, prima di conquistare la faticata vittoria. Mazzarri ha tuonato contro questa il marchingegno, consultato dagli arbitri a corrente alternata. L'avete notato? Sono quasi spariti i pareggi. Quasi. Ormai tutti giocano per vincere. Che bellezza! Dopo la Nazionale, toccherà al Napoli andare a Udine e ci sarà anche il derby milanese: chi verrà eliminato? Roba da leccarsi i baffi.

(ITALPRESS)