IL PAPA BENEDICE LA TORCIA DELL’UNIVERSIADE NAPOLI 2019

Sarà Camille Chenaux la giovane tedofora che domani porgerà la Torcia dell’Universiade Napoli 2019 a Papa Francesco, per la benedizione in Piazza San Pietro, prima dell’avvio della staffetta della quinta tappa del percorso della Torcia.
Nata in Svizzera, Camille, 28 anni, fa parte di “Athletica Vaticana”, la prima Associazione sportiva costituita in Vaticano. Studentessa universitaria, figlia di un professore della Pontificia Università Lateranense, è specializzata nel mezzofondo. Settima ai Campionati assoluti italiani dei 10000 metri nel 2019, la Chaneux ha vinto numerose gare anche sui 1500 metri e sui 5000 metri. Dopo la benedizione del Santo Padre, la Torcia passerà dalle mani di Camille a quelle dei quattordici tedofori che da Piazza San Pietro, lungo Viale della Conciliazione e Ponte Sant’Angelo, raggiungeranno il Centro Sportivo Italiano. I tedofori che si alterneranno lungo il percorso romano, correndo in coppia sono Davide Tizzano, due volte campione olimpico di Canottaggio e membro del Comitato Organizzatore; Massimiliano Rosolino, oro a Sydney 2000 e ambassador di Napoli 2019; Valerio Grazini, medaglia d’oro di Tiro a Volo all’Universiade Gwangju 2015; Giancarlo Tazza, oro in Tiro a Volo all’Universiade Shenzen 2011; Lorenzo Porzio, bronzo olimpico di Canottaggio; Dariya Derkach, campionessa europea under 23 di Atletica leggera; Giovanna Giacobbo, pallavolista della Nazionale Italiana, e sette studenti delle Università romane La Sapienza, LUMSA, Campus Bio-Medico e Pontificia Università Lateranense. La tappa di Roma si concluderà con un incontro presso la sede del CONI, alle ore 15, con il Presidente Giovanni Malagò.