OROSCOPO
martedì 18 dicembre 2018
Giunta Regione Basilicata

BRAIA "INVESTIMENTI TECNOLOGICI PER AGRICOLTURA SOSTENIBILE"

10 ottobre 2018

"Innovare con l’agricoltura di precisione per agganciare il futuro. Più redditività e  produttività, con una riduzione dell’emissione di anidride carbonica e la riduzione del consumo di risorse naturali, in primis della risorsa idrica. Un importante investimento finanziato per 260mila euro di risorse del PSR Basilicata (Misura 16.1) sull’utilizzo delle tecnologie in agricoltura è quello che si avvia con la costituzione del Gruppo Operativo (GO) Agrotech". Lo ha detto l’assessore alle Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata, Luca Braia, intervenendo alla presentazione del Progetto GO Agrotech coordinato da Alsia, presentato oggi a Metaponto.
"Non c'è alternativa - ha aggiunto Braia - l'agricoltura del domani necessita di competitività, quella che l’agricoltura di precisione racchiude attraverso attività e tecnologie utili al raggiungimento di tali obiettivi verso i quali, senza dubbio, dobbiamo continuare a spingere anche in Basilicata. Nel prossimo futuro, la realizzazione di una smart farm in Alsia potrebbe rappresentare un punto centrale della sua nuova mission e diventare luogo di sperimentazione e incubatore di start up sul tema".
Nel Gruppo Operativo (GO) Agrotech si mettono insieme, sposando la logica dell’aggregazione, complessivamente 17 partner di cui 9 imprese agricole, 4 centri di ricerca pubblici, 2 imprese tecnologiche e 2 broker dell’innovazione e un grande potenziale di sviluppo nel campo ICT che essi possiedono.
Il progetto, che va esattamente in direzione della scelta politica a sostegno dell’innovazione anche tecnologica del comparto, ha il compito di trasferire, nei prossimi tre anni, alle imprese agricole lucane le innovazioni e le tecnologie del settore dell’Agricoltura di Precisione, sviluppando applicazioni di smart farming, o agricoltura intelligente, e soprattutto diffondendo i risultati all’intero territorio regionale, in collaborazione tra i cluster Aerospazio e Bioeconomia previsti dalla Smart Specialization Strategy (S3).
L’obiettivo è quello di rendere il sistema produttivo agricolo di Basilicata più sostenibile e attento all’ambiente, grazie alla ricerca applicata, ma anche più competitivo, grazie all’innovazione tecnologica che va a supporto ad esempio della razionalizzazione migliore dei trattamenti adeguati alle colture oppure della gestione virtuosa della risorsa idrica.
"L’Agricoltura di precisione - conclude Braia - interessa il 40% dei terreni agricoli negli Stati Uniti, è in grande e progressivo utilizzo in Brasile e Argentina, tra i paesi emergenti dell’agricoltura del futuro, con la previsione che, proprio grazie all’utilizzo avanzato delle tecnologie in agricoltura, sarà la Cina ad essere leader del comparto tra dieci anni. In Europa a guidare l’innovazione sono la Francia e la Germania,  mentre l'Italia ad oggi vede solo un utilizzo delle ICT pari all’1% dei terreni agricoli".
(ITALPRESS).

Share |


Commenti disabilitati per questo articolo

etichetta

News Regione Informa

etichetta

News Ufficio Stampa Giunta Regionale

etichetta

Regione Basilicata su Facebook


etichetta

Regione Basilicata su Twitter


etichetta

Giunta Regione Basilicata su YouTube

  • INAUGURATA A POTENZA MOSTRA...
  • DIRITTI UMANI, SANTARSIERO:...

vedi altri video »