Giunta comunale accetta la donazione di 19 disegni di Mario Sironi

VENEZIA (ITALPRESS) – La Giunta comunale, riunitasi oggi, ha approvato, su proposta del sindaco e assessore alla cultura, la delibera con la quale si intende accettare la donazione di diciannove disegni del pittore italiano Mario Sironi, (Sassari, 12 maggio 1885 – Milano, 13 agosto 1961), fra gli iniziatori del movimento artistico del Novecento nel 1922 a Milano e che, proprio a Venezia, eseguì uno dei due grandi affreschi nell’aula magna di Ca’ Foscari dal titolo “Venezia, l’Italia e gli studi”.
Sironi è riconosciuto essere uno dei maggiori interpreti dell’arte italiana e delle avanguardie per tutti gli anni Venti e Trenta. Questa importante donazione, a cui è stata attribuita una valutazione pari a 45.600 euro e che diventerà patrimonio del Comune di Venezia, sarà concessa, in comodato d’uso gratuito, alla Fondazione Musei Civici e andrà ad unirsi ad altre opere dello stesso autore conservate nelle collezioni di Ca’ Pesaro diventando un nucleo importante nel racconto delle correnti artistiche della prima metà del ‘900.
“Sono felice – commenta Andrea Sironi-Straußwald – che questo nucleo di opere entri a far parte delle raccolte dei Musei Civici di Venezia, il loro contenitore “naturale“: sono studi per l‘affresco dell‘Aula Magna di Ca‘ Foscari, che mio nonno dipinse tra il 1936 e il 1937, mesi di intenso e fecondo lavoro a Venezia, quando contemporaneamente realizzava, presso Salviati, il mosaico che avrebbe rappresentato l‘Italia all‘Esposizione Internazionale di Parigi”.

foto: ufficio stampa Comune di Venezia

(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com