Gallinari in ombra ma Atlanta vince, Utah non si ferma più

Db Torino 05/07/2016 - Basket / Torneo di qualificazione Olimpica FIBA 2016 / Italia-Croazia / foto Daniele Buffa/Image Sportnella foto: Danilo Gallinari

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Poco Danilo Gallinari e tanto Trae Young e Atlanta affonda i Clippers privi di Leonard, George e Beverley, i primi due per questione di protocolli sanitari, il terzo per un fastidio al ginocchio destro. Vincono gli Hawks per 108-99 e 38 punti li firma Young, interrompendo così la striscia di sette vittorie di fila del quintetto guidato da coach Lue e dove provano a reggere la baracca Reggie Jackson (20 punti, 8 assist e 7 rimbalzi) e Ibaka (15 punti). Nelle fila di Atlanta anche 22 punti di Hunter e doppia doppia di Capela (13+19) mentre il Gallo, partito dalla panchina, colleziona sul parquet 14 minuti durante i quali mette a referto appena due punti, entrambi dalla lunetta (0/2 da tre), un rimbalzo e tre palle perse. Sfida fra ex in Houston-Washington: 24 punti per John Wall, prima scelta assoluta al draft 2010 e una carriera intera ai Wizards ma oggi stella dei Rockets, 19 punti e 11 rimbalzi per Russell Westbrook, che ha lasciato i texani lo scorso dicembre. Anche il punteggio finale sorride a Houston (107-88) dove Oladipo e Gordon firmano 20 punti a testa, contribuendo alla terza vittoria consecutiva. Fra i Wizards da segnalare i 33 punti di Beal, che in ciascuna delle 12 gare disputate in questa stagione ne ha sempre messi almeno 25. A completare il quadro delle gare della notte il successo di Utah su New York per 108-94, con un Rudy Gobert da 18 punti, 19 rimbalzi e 4 stoppate. I Jazz si confermano la grande rivelazione di questo primo scorcio di stagione: nove successi nelle ultime nove partite e secondo posto a Ovest, alle spalle dei Lakers. Terzo ko di fila invece per i Knicks, che nell’ultimo quarto realizzano appena 13 punti.
(ITALPRESS).