Femminicidi, Lucattini (Spi) “Chi li commette è spesso un padre-padrone”

ROMA (ITALPRESS) – “Chi commette un femminicidio è spesso un padre-padrone, considera l’altro una cosa, non un essere umano ed è incapace di costruire una relazione tra pari”. E’ questo l’identikit tracciato da Adelia Lucattini, psichiatra e psicoanalista della Società psicoanalitica italiana (Spi) in occasione della prossima giornata contro la violenza delle donne che si celebra il 25 novembre nel classificare i numerosi casi di femminicidi e violenza domestica, che in Italia stanno aumentando in maniera esponenziale. “Gli uomini che commettono violenza – spiega Lucattini che è anche membro della International psychoanalytical association (Ipa) -. sono persone narcisiste ed egocentriche che considerano l’altro come una cosa, non una persona”.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com