EURO U.19, AZZURRINE KO CON GERMANIA ED ELIMINATE

Non riesce l’impresa alla Nazionale Under 19, eliminata dall’Europeo. Le ultime speranze delle Azzurrine si infrangono contro la Germania che vince 2-0, mentre nell’altro match l’Olanda esce sconfitta dal confronto con la Danimarca (3-1). In semifinale accedono tedesche e danesi, in virtù di una migliore differenza reti. L’Italia si schiera in campo con il 4-3-3: Lauria, Panzeri, Pettenuzzo, Merlo, Santoro, Caruso, Regazzoli, Soffia, Glionna, Polli, Greggi. L’inizio è frenetico: la prima occasione è della Germania con Anyomi, che al 7′ dribbla Merlo e calcia di destro dal limite dell’area sfiorando il palo. Due minuti più tardi è Glionna a involarsi sulla fascia destra, a mettere una bella bella palla nell’area piccola e a cercare il tap in di Greggi, ostacolato però in modo provvidenziale dal difensore tedesco. Gara spigolosa e fisica che rende il gioco spezzettato e richiede gli straordinari all’arbitro Antoniou costretto a intervenire per sedare gli animi: entrambe le squadre, infatti, giocano a viso aperto senza pensare al parziale dell’altro match del girone. Al 19′ l’Italia è pericolosissima e solo l’intervento miracoloso di Eberf, che in scivolata ostacola il tiro di Soffia a porta vuota, non permette alle azzurrine di passare in vantaggio. Si ripete il forcing dell’Italia al 24’ con un tiro dai 20 metri di Polli che sfiora il palo destro. Ma al 36’, da una ripartenza con passaggio filtrante di Müller per Anyomi che di piatto destro batte l’incolpevole Lauria, arriva il vantaggio della Germania.
Senza darsi per vinta, la squadra di Sbardella allo scadere ci prova ancora con un destro in area di Glionna bloccato in due tempi da Johannes. Continua la sfortuna dell’Italia, che produce molte occasioni da gol senza però riuscire a finalizzare. Gioca in scioltezza la Germania nella seconda frazione di gioco. Dall’altra parte però le Azzurrine non ci stanno a perdere, tirano fuori orgoglio e cuore andando sempre a pressare le avversarie nella loro metà campo. Al 15′ annullato un gol di Polli che – scattata sul filo del fuorigioco – batte il portiere avversario in uscita con un destro rasoterra, ritenuto dall’assistente arbitrale in posizione irregolare. Al 20′ miracolo di Lauria ancora sulla pericolosa punta tedesca Anyomi che trova sempre più spazi aperti. Al 32’ porta tedesca stregata per l’Italia: Glionna si invola sulla fascia sinistra e mette l’ennesima palla al centro, sinistro al volo dal dischetto di rigore di Baldi e respinta di pugni di riflesso del portiere. Non basta la grinta e la determinazione delle azzurrine a rimettere in carreggiata la gara. Infatti al 39′ l’Under 19 subisce il raddoppio su un destro al volo dal limite dell’area piccola di Krumbiergel che insacca sul lato opposto di Lauria e di fatto pone fine alla gara.
(ITALPRESS).