DA SETTEMBRE AL VIA NUOVA OFFERTA FORMATIVA FIB

Un’offerta formativa prima dell’inizio dei campionati, fissati per il 13 ottobre. Come previsto dalle nuove politiche federali, la Federazione Italiana Bocce presenta i corsi di aggiornamento e di formazione per allenatori e istruttori. L’obiettivo è quello di comunicare le linee guida Fib, migliorando l’efficienza e la preparazione degli addetti ai lavori tramite i pacchetti formativi. Le sessioni si terranno l’1 e 2 settembre e nell’ultimo week end dello stesso mese, presso il centro tecnico federale di Roma. “Quando hai persone formate nella Federazione, possiedi un valore aggiunto: quello della cultura sportiva”, spiega Marco Giunio De Sanctis, presidente della Fib. I corsi sono rivolti a quei tecnici che, in seguito al censimento dei comitati regionali e provinciali, risultano in possesso delle qualifiche di “allenatore” o di “istruttore tecnico”, conseguite a tutto il 2017. L’aggiornamento è, inoltre, indispensabile per tutti i tecnici che dovranno essere inseriti in rosa dalle società nei campionati di Serie A e A2. “La novità – afferma De Sanctis – risiede in tutta l’attività formativa, che in precedenza era fatta in maniera approssimativa. Abbiamo rivisitato tutti i pacchetti formativi, inserendo alcune figure fondamentali, come l’istruttore giovanile, perché dobbiamo specializzarci in quest’ambito. Ci saranno corsi per gli istruttori di specialità (raffa, volo, petanque, beach bocce e altri), oltre a quelli per la qualifica di allenatore, che dovrà essere attribuita a coloro che hanno compiuto un percorso completo”. I vertici federali si attendono un incremento del numero di iscritti rispetto al passato, ma dichiarano come obiettivo primario quello di coinvolgere sportivi estranei al movimento: “A noi interessano i neofiti. Si tratta di un’operazione simile a quella fatta per la categoria D della Raffa, una categoria di ingresso, ed è stessa cosa per la formazione”, ha concluso De Sanctis.