Covid, De Luca “Governo mosso in ritardo, tragico chiudere a Natale”

foto Massimo Pica

NAPOLI (ITALPRESS) – “In Italia ieri c’erano oltre 12mila positivi. Intere regioni come il Friuli si avviano a diventare zona gialla e a rischio ci sono regioni del centro e dell’est del Paese. Come era facilmente prevedibile, l’onda lunga di esplosione del contagio registrata in Europa arriva anche da noi. Dobbiamo fare ancora più attenzione se vogliamo mantenere la situazione di vantaggio che oggi ha l’Italia sugli altri paesi”. Lo dice il Presidente della Campania Vincenzo De Luca in apertura del suo consueto appuntamento social del venerdì pomeriggio per fare il punto sull’emergenza Covid. “Registriamo inoltre l’emergere di una nuova variante molto aggressiva, la sudafricana: se penetra in Europa e nel Paese determinerà un ulteriore incremento di contagio” spiega ancora il governatore che poi commenta le azioni messe in campo per combattere la pandemia. “Il Governo ha preso misure restrittive di tutela della salute pubblica e per salvaguardare l’economia del paese. Sarebbe una tragedia chiudere di nuovo nel periodo di Natale, Capodanno e delle feste. Un colpo pesante per il lavoro nei nostri territori” dice De Luca che punta il dito contro le proteste “irresponsabili” delle scorse settimane e attacca ancora i no vax. “Le misure a carico di chi non si è vaccinato, che non potrà andare al ristorante, frequentare cinema e palestre, sono il minimo che si potesse fare per evitare di chiudere il Paese intero. Il rilievo critico da fare al Governo dipende dal fatto che queste misure arrivano in ritardo e vengono applicate in ritardo. C’è bisogno di aspettare il 6 o il 9 dicembre?. Solo avantieri si è deciso di ridurre da 6 a 5 mesi il tempo tra la seconda e la terza dose e si è resa obbligatoria la terza somministrazione per il personale sanitario. Ci voleva la zingara per capire che era necessario? I medici hanno fatto la seconda dose a febbraio” ricorda De Luca.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com