Coronavirus, De Magistris “Zona rossa? Mi sembra inevitabile”

LUIGI DE MAGISTRIS SINDACO DI NAPOLI

NAPOLI (ITALPRESS) – “Gran parte dell’Italia è attraversata dalla terza ondata, mi sembra inevitabile che si vada in zona rossa, anzi, se si hanno dati in questa direzione, forse è meglio che lo si faccia prima e non dopo, così possiamo prepararci a una primavera più tranquilla”. Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto questa mattina a margine del Consiglio comunale, dice la sua sull’attuale stato dell’emergenza facendo particolare riferimento alla situazione locale. “I dati campani e anche a Napoli sono in crescita così come lo sono i ricoveri nei reparti ordinari nelle sub intensive e nelle terapie intensive: servono restrizioni adeguate per evitare che la terza ondata sia terribile per i cittadini”, spiega l’inquilino di Palazzo San Giacomo che poi rinnova l’invito ai napoletani a rispettare le norme anti covid con l’avvento della primavera che dovrebbe portare alla fase cruciale della campagna vaccinale.
“La notizia ci induce a un cauto ottimismo ma dobbiamo mantenere alta l’attenzione – sostiene de Magistris -. Le persone devono comprendere che quando si esce bisogna indossare la mascherina e rispettare il distanziamento”. Proprio sul tema della campagna infine, la richiesta all’Unione di interventi tempestivi: “L’Europa non si faccia trovare indietro e non tenga la mano tirata dal punto di vista economico. Si deve – conclude il sindaco di Napoli – acquistare autorevolezza e recuperare il tempo perduto entrando nel vivo dei vaccini”.
(ITALPRESS).