CONSULTAZIONI NON SCIOLGONO NODO GOVERNO

“Le consultazioni hanno lo scopo di fare emergere la composizione di un governo che abbia il sostegno della maggioranza del Parlamento. Le elezioni hanno visto un ampio aumento di consenso per due partiti, uno di questi alleato con altri, ma non hanno assegnato a nessuna forza politica la maggioranza né alla Camera né al Senato”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Quirinale al termine delle consultazioni per la formazione di un nuovo governo. La due giorni di colloqui con le forze politiche non ha permesso al capo dello Stato di trovare una soluzione.

“E’ indispensabile secondo le regole della nostra democrazia che vi siano delle intese tra più parti politiche per formare una coalizione che possa far nascere e sostenere un Governo. Nelle consultazioni questa condizione non è ancora emersa, farò passare qualche giorno di riflessione – ha aggiunto Mattarella -. Sarà utile a me per analizzare e riflettere su ogni aspetto delle considerazioni che mi hanno presentato i partiti e sarà utile anche a loro. Nel corso della prossima settimana avvierò un nuovo ciclo di consultazioni”.

Di Maio: “Contratto di Governo con Lega o Pd”

Salvini: “Smussare gli angoli o si torna al voto”

Berlusconi: “No a Governo populista”

Martina: “Chi ha vinto elezioni torni con i piedi per terra”

Meloni: “No a governicchi”

 

 

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com