Bologna, laurea ad honorem all’ex Ceo di Google Eric Schmidt

ERIC SCHMIDT GOOGLE

BOLOGNA (ITALPRESS) – Eric Schmidt, co-fondatore di Schmidt Futures e già CEO e Presidente di Google, riceverà la Laurea ad Honorem in Direzione Aziendale il 10 settembre, durante la Graduation di Bologna Business School (Bbs). L’evento si svolgerà in Piazza Maggiore a Bologna. Più di 1.500 partecipanti ai master di BBS riceveranno il diploma, alla presenza del Rettore dell’Alma Mater Francesco Ubertini, del Dean Massimo Bergami e del Presidente di Bbs Romano Prodi. Venerdì 10 settembre 2021 Eric Schmidt pronuncerà la sua Lectio Magistralis davanti a 1.500 partecipanti ai master di Bologna Business School. Lo farà nella cornice di Piazza Maggiore a Bologna, al termine della cerimonia di conferimento della Laurea ad Honorem in Direzione Aziendale e subito prima della Graduation 2020-2021 di Bologna Business School, l’evento che segna la conclusione del percorso di apprendimento dei partecipanti ai Master Universitari ed Executive della business school dell’Alma Mater. A partire dalle ore 17.30 Bologna, nella sua piazza più centrale e rappresentativa, ospiterà questo evento di grande rilievo per la comunità accademica ed economica che quest’anno includerà anche la Lectio Magistralis dell’imprenditore, filantropo e storico leader di Google per vent’anni. All’evento parteciperanno il Rettore dell’Università di Bologna, Francesco Ubertini, il Dean di BBS, Massimo Bergami, il Presidente del Collegio di Indirizzo di BBS, Romano Prodi, e il Direttore del Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna, Angelo Paletta. Il conferimento della Laurea Honoris Causa a Eric Schmidt da parte del più antico Ateneo del mondo occidentale è stato proposto dal Dipartimento di Scienze Aziendali come riconoscimento del ruolo che Schmidt ha avuto in numerosi settori, come si legge tra le motivazioni della Laurea ad Honorem che lo definiscono “uno dei più’ importanti dirigenti d’impresa dell’era contemporanea, sia per i risultati conseguiti come executive e per l’impatto sulla società’ della sua esperienza professionale più significativa, sia per il suo impegno in accademia e in enti governativi, come per la sua attività’ filantropica”.
(ITALPRESS).