Al Gp di Francia ok le nuove soluzioni posteriori da bagnato

start,Pirelli

Si è concluso il penultimo Round del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike lungo il Circuito Nevers Magny-Cours, un weekend caratterizzato dal maltempo ma che non ha mancato di offrire colpi di scena. Protagoniste del Pirelli French Round in WorldSBK le nuove soluzioni posteriori da bagnato portate da Pirelli che hanno permesso ritmi sostenuti e gare piene di spettacolo: a Jonathan Rea la Superpole Race; Gara 2 a Scott Redding.
Sul fronte pneumatici, la pioggia ha dettato scelte obbligate per tutti i piloti delle tre classi, per cui le classi WorldSSP e WorldSSP300 hanno gareggiato esclusivamente su pneumatici Pirelli DIABLOTM Rain (opzione R). Per quanto riguarda la classe Regina, c’è grande soddisfazione in casa Pirelli per la performance dell’inedita soluzione posteriore Rain con specifica X1251 proposta in questa occasione e sviluppata per garantire migliori performance in condizioni di bagnato. Questa soluzione (opzione Ra) è stata infatti scelta dalla quasi totalità della griglia ed ha ricevuto feedback molto positivi dai piloti. Questo Round ha permesso alla Casa milanese di rilevare importanti informazioni sulla performance dei propri pneumatici in condizioni di bagnato, che serviranno a proseguire le attività di ricerca e sviluppo portate avanti dal brand della P lunga per sviluppare la gamma di pneumatici Pirelli da competizione disponibile ai motociclisti di tutto il mondo.
(ITALPRESS).