A San Marino la 25^ edizione delle “Giornate medioevali – 1462 il Patto”

ROMA (ITALPRESS) – Manifestazione di punta dell’estate 2022 della Repubblica di San Marino, “Giornate Medioevali – 1462 Il Patto”, è stata presentata alla stampa nazionale presso l’ambasciata della Repubblica di San Marino a Roma alla presenza del Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati, del Direttore dell’Ufficio del Turismo Annachiara Sica, di Rossella Fugaro Organizzatore e Project Manager della manifestazione, di Massimo Andreoli Presidente CERS – Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche, del Regista Alessandro Martello e del Direttore Artistico Gabriele Bonvicini.
L’evento, giunto quest’anno alla sua 25esima edizione, avrà luogo il 28, 29, 30 e 31 luglio nelle vie e contrade del centro storico del Paese. Ideato dalle agenzie Trends e Wavents, dal Consorzio Europeo delle Rievocazioni Storiche e dal Comitato Italiano delle Associazioni Nazionali Storiche, il festival porta il titolo “Giornate Medievali – 1462 Il Patto” con il quale gli organizzatori hanno voluto fortemente caratterizzare l’edizione 2022 legandola concettualmente a una delle date cardini nella storia sammarinese: il 21 settembre 1462 venivano infatti siglati i Patti di Fossombrone tra il Papato e San Marino, uniti nella guerra contro i signori Malatesta e da cui scaturirà nel 1463 la conformazione e l’estensione geografica di San Marino che non varierà più nella storia.
I visitatori saranno guidati in un viaggio attraverso il XV secolo ed in particolare attraverso le tipicità della terra di San Marino e dei vicini territori dei Malatesta e dei Montefeltro, realtà strettamente legate ai fatti di quel 1462 da cui trae spunto la declinazione tematica dell’evento.Il racconto avverrà attraverso l’utilizzo di strumenti quali la rievocazione storica, lo spettacolo dal vivo, la didattica, l’edutainment e il gaming. Artisticamente l’evento si snoderà su due filoni paralleli. Da un lato quello dello storytelling più propriamente storico reso vivo e dinamico dalla rievocazione e dalla living history curata da gruppi storici per lo più sammarinesi ma anche italiani, dall’altro quello della suggestione evocativa grazie a spettacoli dal vivo, animazioni e proposte di intrattenimento storicamente attendibili e adatte a un pubblico eterogeneo che spazia dai bambini agli adulti, dai visitatori locali agli ospiti stranieri grazie ad un linguaggio universale che è quello del coinvolgimento e dell’emozione.
Il viaggio nel centro storico di San Marino sarà un continuo alternarsi di stupore ed emozioni grazie alla continua possibilità di vivere in maniera immersiva un rapporto con un’epoca storica così affascinante e lontana. A fare quasi da controcanto al percorso rievocativo si alterneranno nelle principali piazze e vie del centro storico artisti e spettacoli che spazieranno dalle arti performative alla musica, dal teatro di figura a quello fisico, dalle performance itineranti ai grandi show fissi. Un caleidoscopio di offerte di intrattenimento che permetterà di godere di spettacoli diversi tra loro ma accomunati dalla medesima altissima qualità artistica e forte capacità di coinvolgimento. Dai giullari alla musica tardo medioevale, dagli istrioni agli acrobati, dai cantastorie agli sbandieratori.
Un palcoscenico grande come la città, pronto a riempirsi di artisti che con la loro vitalità sapranno incarnare il passato, allietare il presente e regalare quella leggerezza necessaria per guardare al futuro.
Tutte le giornate culmineranno con uno spettacolo capace di trasferire al pubblico, attraverso parole, musica e performance tutto il fascino e la potenza evocativa dell’epoca prescelta. Una commistione tra living history e spettacolo dal vivo per dare vita ad un racconto capace di incarnare e trasmettere tutto il fascino ancora vivo e palpabile della San Marino medioevale. Ogni sera uno spettacolo diverso per contenuti e peculiarità avrà luogo nell’incantevole cornice della Cava dei Balestrieri: dalle esibizioni di giullari, sputafuoco e musici il giovedì sera alle abili coreografie di trampolieri il venerdì per culminare poi in due serate di altissima portata evocativa che vedranno il sabato sera le celebrazioni per i 40 anni del gruppo Sbandieratori della Federazione Balestrieri Sammarinesi e la domenica il ritrovato Palio del Tricorniolo con la presenza delle Città ospiti che tradizionalmente animavano l’importante agone.
Tutte le attività previste saranno a ingresso gratuito.
– foto ufficio stampa Repubblica San Marino-
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com