A Riccione quarta giornata di gare del Gp Giovanissimi

RICCIONE (ITALPRESS) – La quarta giornata di gare del 58° Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini-Trofeo Kinder Joy of Moving si è aperta al Playhall di Riccione con l’ultima prova di sciabola, quella dedicata alle Allieve, in cui a vincere è stato il Club Scherma Roma con Francesca Romana Lentini. La sciabolatrice, che era stata seconda tra le Ragazze, ha superato 15-12 ai quarti Ilaria Calviati della Champ Napoli e poi 15-7 Rachele Saracaj del Fides Livorno. L’altra finalista è stata Sofia Martinelli del Padova Scherma, che in semifinale ha eliminato 15-11 la campionessa uscente e vincitrice del Grand Prix Kinder Joy of Moving Elisa Grassi dell’Olympia Scherma Roma. In finale Lentini, allieva del maestro Alessandro Di Agostino, si era portata in vantaggio fino al 14-11, poi si è fatta agganciare da Martinelli sul 14 pari, ma è riuscita a conquistare il titolo italiano con la quindicesima stoccata. Sapore di rivincita anche nel fioretto maschile Allievi, in cui Manfredi Di Russo del Frascati Scherma, che si era dovuto accontentare del secondo posto l’anno scorso, stavolta è diventato il campione italiano di categoria. La gara è stata combattuta in maniera intensa e vivace da tutti e quattro i semifinalisti: da una parte Di Russo ha superato Mattia Gianese della Scherma Mogliano 15-13, dall’altra l’altro portacolori del Frascati Scherma Emanuele Iaquinta, in vantaggio 12-10, si è fatto raggiungere dal campione uscente Marco Panazzolo della Comini Padova fino al 14 pari, ma è riuscito ad accedere alla finale mettendo la stoccata decisiva. Nella finale-derby tra i due fiorettisti della stessa società Di Russo, seguito a bordo pedana dalla maestra Alessandra Nucci, ha recuperato e superato Iaquinta, allievo di Valerio Aspromonte, con due stoccate di fila da 13-14 a 15-14 e si è così piazzato sul gradino più alto del podio. A Lorenzo Calabrò del Pisascherma il premio Grand Prix Kinder Joy of Moving. Nella prima gara di spada tra le Ragazze si è imposta Amelie Maiocchi del Club Scherma Lame Oro, allenata dalla maestra Federica Dallera, che ha battuto in finale Francesca Aina della Pro Novara Scherma col punteggio di 15-14. Già in precedenza Maiocchi l’aveva spuntata all’ultima stoccata, vincendo la semifinale contro la campionessa in carica Dana Rezzonico della Pro Patria et Libertate Busto Arsizio sempre 15-14, mentre ai quarti aveva superato Carola Calogiuri della Virtus Scherma Salento 15-8. Aina aveva invece battuto in semifinale 15-12 Payam Kumari della Minervium Scherma Manerbio. Giuseppe Di Martino del Club Scherma Salerno è il nuovo campione italiano del fioretto maschile Ragazzi, titolo che arriva dopo il secondo posto conquistato nella categoria Giovanissimi. Il salernitano, guidato dal maestro Marco Autuori, in finale ha battuto 15-13 Marco Bertossi dell’Udinese Scherma, mentre è tutto targato Frascati Scherma il terzo gradino del podio con Davide Alteri e Damiano Pozzi. Il Grand Prix Kinder Joy of Moving è andato a Nicolò Rossi della Schermabrescia. Domani in programma due gare: dalle 8:45 in pedana gli Allievi della spada maschile, dalle 11:15 saranno impegnate anche le Allieve del fioretto femminile.
– Foto Ufficio Stampa Fis –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com