Virus Cina, ponte aereo per i 35 italiani della Diamond Princess

CORONAVIRUS VOLONTARI DELLA CROCE ROSSA A FIUMICINO PER CONTROLLI CON TERMOSCANNER SU PASSEGGERI VOLI NAZIONALI E INTERNAZIONALI CORONA VIRUS CONTROLLI PROCEDURA CONTROLLO TEMPERATURA CORPOREA

ROMA (ITALPRESS) – “Dopo il ritorno, ieri, del 17enne Niccolo’ da Wuhan, e’ stato stabilito di organizzare il rimpatrio dei 35 connazionali ancora bloccati sulla nave da crociera Diamond Princess in Giappone. Come per quelle precedenti l’operazione verrà organizzata in stretto coordinamento tra Farnesina, Protezione Civile, Ministero della Salute e Ministero della Difesa”. Lo rende noto il ministero degli Affari Esteri.
“Lo dico chiaramente: a me hanno insegnato che nessuno va lasciato indietro”, ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine della conferenza sulla sicurezza di Monaco, in merito agli italiani a bordo della nave da crociera che si trova in quarantena in Giappone. “Abbiamo una nave giapponese con 35 cittadini italiani a bordo. Ogni giorno su quella nave si scoprono nuovi casi di coronavirus, io credo che in questo momento abbiamo di fronte una priorità come Italia – ha aggiunto -, che è quella di riportare i nostri italiani a casa. Per riportarli a casa abbiamo predisposto un aereo militare che li andrà a prendere in Giappone. Noi siamo disponibili a riportare indietro in Italia tutti quelli che vorranno rientrare e lo faremo con le stesse modalità con cui abbiamo fatto rientrare Niccolò, perchè ovunque c’è un italiano all’estero in difficoltà noi lo andiamo a, prendere. Poi, massima collaborazione con i governo giapponese e cinese”, ha concluso.
(ITALPRESS).