VETTEL “PROVERO’ A VINCERE QUI E ABU DHABI”

Sebastian Vettel non pensa che cia già tempo di fare bilanci. Mancano ancora due Gran Premi e proverà a vincere entrambe le gare per dare una mano alla Ferrari per cercare di aggiudicarsi almeno il titolo mondiale Costruttori. “Abbiamo ancora due gare da fare e su cui concentrarsi e quindi non è il momento di tirare conclusioni. Sarebbe il momento sbagliato” dice il campione tedesco a Sky Sport. “Voglio vincere e farlo il prima possibile. Avrei giù voluto farlo nelle gare precedenti ma ci proveremo qui e ad Abu Dhabi. Le ultime gare sono state buone per noi dal punto di vista del passo e ci proveremo”. “Di certo faremo il meglio che possiamo. Vogliamo concentrarci sul titolo Costruttori, cercando per quanto possibile di mettere dietro i nostri principali avversari. Quanto alla pista in sé, è difficile fare previsioni: Interlagos è un tracciato tutto particolare, dove le cose… succedono e basta. Vedremo come andrà con il meteo, ma credo che sarà un weekend impegnativo. Nel corso di quest’anno alcune cose non sono andate per il verso giusto e dobbiamo assicurarci di avere imparato da questo: è ovvio che ci è mancato qualcosa, dobbiamo rimediare e fare in modo che non capiti più”. Il Gran Premio del Brasile è sempre un appuntamento speciale per Kimi Raikkonen che qui nel 2007 vinse il suo unico titolo mondiale. “Quando ho vinto il mio campionato l’ho fatto qui, ma non è una cosa a cui penso. In questo weekend cercheremo di fare il meglio possibile per vincere anche perchè c’è ancora in palio il titolo costruttori” aggiunge il finlandese della Ferrari. “La cosa più importante per il team è il titolo costruttori ed è per questo che siamo qui. Se chiedi a qualunque team è quello costruttori il più importante di quello piloti. Siamo qui per questo e ci proveremo in queste due gare”. “Interlagos è un bel circuito, anche se probabilmente non il più facile per la guida. I cordoli sono stati ridotti e per questo alcune curve hanno cambiato non poco fisionomia. L’asfalto è stato rifatto e ora l’aderenza è molto buona” spiega il finlandese. “Quanto alle aspettative, non ha molto senso iniziare a chiedersi ora dove potremmo finire questo weekend: faremo del nostro meglio e vediamo cosa arriverà. Speriamo di poter essere in lotta. L’ultima gara, nonostante il podio, non è stata delle più facili, ma non scordiamo che il Messico è un posto tutto particolare: qui dovrebbe andar bene. Il titolo Costruttori, probabilmente, è il più importante per le squadre, specie per quelle ‘ufficiali’. Daremo il massimo e vedremo: non siamo nella posizione più favorevole, ma siamo ancora in lotta e lotteremo” ribadisce Kimi.