Vaccino, Donato “Parole Draghi umilianti per la Lega”

CAMPAGNA VACCINI VACCINAZIONI PERSONALE SANITARIO COVID19 VACCINO VACCINAZIONE VACCINAZIONI ANTI CORONAVIRUS PERSONALE MEDICO SANITARIO OPERATORE OPERATORI SANITARI IN ABBIGLIAMENTO PROTETTIVO PREPARAZIONE DOSE DOSI SIRINGA SIRINGHE STERILI FIALA FIALE PFIZER BIONTECH

BRUXELLES (ITALPRESS) – “Le parole pronunciate ieri da Draghi in conferenza stampa sono gravi e umilianti per la Lega. Il Premier non può fare spallucce di fronte alla contrarietà all’obbligo vaccinale della maggior forza politica del Paese”. Lo afferma l’europarlamentare della Lega Francesca Donato commentando le dichiarazioni rilasciate ieri in conferenza stampa dal Presidente del Consiglio su obbligo vaccinale e terza dose.
“L’indifferenza ostentata dal Premier verso le richieste del primo partito italiano – continua Donato – è intollerabile. Per quanto mi riguarda, l’annuncio da parte del Premier di ulteriori estensioni del green pass e di un inesorabile adozione dell’obbligo vaccinale, gravemente lesivo dei diritti umani, impone il ritiro del sostegno a questo governo, nel rispetto dei doveri di fedeltà alla Repubblica e alla Costituzione, per cui la libertà individuale e la dignità umana sono inviolabili”.
(ITALPRESS).