Upmc e Fondazione Mondino siglano partnership per l’Italia

POLICLINICO DI BARI APRE AL COVID IL PADIGLIONE BALESTRAZZI ATTIVI QUARANTAQUATTRO NUOVI POSTI LETTO OSPEDALE STRUTTURA OSPEDALIERA PERSONALE SANITARIO INFERMIERI MEDICI IN CORSIA

ROMA (ITALPRESS) – Raggiungere i più alti livelli di qualità nella tecnica, nell’organizzazione e nell’erogazione del servizio ai pazienti. Questo è l’obiettivo della nuova partnership siglata tra la Fondazione Mondino Istituto Neurologico Nazionale IRCCS di Pavia – punto di riferimento nazionale e internazionale per la ricerca scientifica inerente alla prevenzione, alla diagnosi e cura relativi alle patologie nervose e mentali – e UPMC, gruppo sanitario accademico no-profit affiliato alla University of Pittsburgh, attivo nell’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e in generale tutte le attività di sviluppo e consulenza informatica nei settori direttamente o indirettamente connessi a quelli istituzionali di medicina e ricerca.
L’accordo abbraccia idealmente tutti i centri di UPMC in Italia (a Roma, in Toscana, in Campania e in Sicilia), e un primo risultato della collaborazione è l’attivazione di ambulatori specialistici presso l’ospedale ad alta specializzazione UPMC Salvator Mundi International Hospital a Roma.
Qui, la Fondazione Mondino metterà a disposizione le proprie competenze nei campi della neurologia, neuro oncologia e neurofisiopatologia.
Fra le professionalità coinvolte Antonio Pisani, professore ordinario di neurologia all’Università di Pavia, uno dei massimi esperti italiani ed europei dei i disordini del movimento, come la malattia di Parkinson, la corea di Huntington e le distonie; Grazia Sances specialista nella Diagnosi e Cura delle Cefalee e Luca Diamanti ricercatore sul motoneurone e la neuro oncologia su neoplasie primitive del sistema nervoso.
Particolare attenzione verrà dedicata al monitoraggio degli effetti post Covid19 con un ambulatorio neurologico dedicato che si pone l’obiettivo di indagare sulle conseguenze neurologiche della malattia nel medio e lungo termine.
(ITALPRESS).