UE “ITALIA HA ANCORA SQUILIBRI ECCESSIVI”

L’Italia ha ancora squilibri economici “eccessivi, il debito alto e la protratta scarsa produttività implicano rischi con rilevanza transnazionale, in un contesto di alto livello di Npl e di disoccupazione”. Lo sottolinea la Commissione Europea nel Country Report sull’Italia.

“Il debito non scenderà nei prossimi anni, visto che la debole prospettiva macro e gli attuali piani di bilancio del Governo, anche se meno espansivi di prima, implicano un deterioramento dell’avanzo primario”, spiega ancora la commissione.

Per il commissario Ue agli Affari Economici, Pierre Moscovici, l’Italia “deve migliorare le sue finanze pubbliche, l’efficienza della pubblica amministrazione e del sistema giudiziario, e rafforzare il sistema finanziario”.

Secondo il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, lo slancio delle riforme “si è sostanzialmente fermato nel 2018 e alcune misure della manovra ‘rovesciano’ le riforme precedenti, in particolare quella delle pensioni”.